Sgomberato campo rom, trasloco nel punto accoglienza

Al via con i primi interventi il patto locale di sicurezza e coesione sociale voluto dall'amministrazione Centinaio. Eliminato il campo abusivo in zona San Paolo e famiglie rom ospitate in container con bagni e acqua calda

Questa mattina (venerdì 7 dicembre) è stato effettuato un intervento negli insediamenti allestiti abusivamente dai rom in zona San Paolo. Gli agenti della Polizia Locale hanno provveduto prima ad allontanare i nuclei familiari e successivamente ad abbattere la quasi totalità delle baracche. Il personale Amga ha quindi effettuato la rimozione del materiale accumulato (nella foto un’immagine di repertorio). Con questo intervento ha fatto un ulteriore passo in avanti il “Patto locale di sicurezza e coesione sociale” varato qualche mese dall’Amministrazione comunale e che insiste nel coniugare rispetto della legalità e sensibilità umanitaria. L’inizio della stagione fredda ha fatto scattare l’azione odierna.

Le donne (alcune incinte) e i bambini sono stati trasferiti in un punto di accoglienza temporaneo già esistente da anni in via Jucker (zona Oltre Saronnese) che è stato potenziato con un paio di container in aggiunta a quelli già collocati dalla precedente Amministrazione comunale. I moduli sono ora in tutto cinque: tre abitativi, 1 dotato di doccia e servizi igienici e 1 da utilizzare come mensa e luogo di aggregazione. La gestione è affidata al personale della onlus legata alla Congregazione dei Padri Somaschi che sta accompagnando tutte le fasi del “Patto locale”.
Le famiglie rom che hanno accettato il trasferimento delle donne e dei minori hanno sottoscritto un testo in cui si chiede il rispetto di alcune regole di comportamento. Sulla tranquillità del luogo vigileranno la Polizia Locale, i Carabinieri e la Polizia di Stato con controlli frequenti, anche serali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.