Tensione in consiglio. I giovani del Telos fatti sgombrare dai carabinieri

Come annunciato si sono presentati i ragazzi del centro sociale Telos: dopo l’invito alla mo redazione da parte del presidenti Airoldi i militari li hanno fatto uscire

Momenti di tensione giovedì sera in consiglio comunale per l’adozione del Piano di Governo del territorio. Come annunciato, nella sala consigliare Vanelli, nell’ex Seminario, si sono presentati una decina dei ragazzi del centro sociale Telos, giovani che occupano da tre anni un edificio che si trova nelle aree dismesse della città. Aree che lo stesso Pgt prevede di incentivare al recupero da parte dei privati proprietari.

Intorno alle 9 i ragazzi si sono presentati con tanto di striscione e pronti a contestare la seduta. Tra cori e canzoni improvvisate, la tensione è salita con il passare dei minuti. Il presidente del consiglio comunale Augusto Airoldi ha cercato di parlare coi ragazzi, invitandoli a tenere un comportamento più adeguato alla sede istituzionale. A questo punto sono intervenuti i carabinieri, che hanno costretto i ragazzi a uscire dalla sala, ma la loro protesta è proseguita nel corridoio dell’edificio, rendendo comunque difficile il proseguimento della seduta.

Invitati ancora a uscire i giovani del Telos hanno lasciato il palazzo e hanno improvvisato un corteo per le strade della città, con il loro striscione e con cori contro il documento di programmazione urbanistica, colpevole, secondo loro, di portare troppo cemento in città.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 dicembre 2012
Leggi i commenti

Video

Tensione in consiglio. I giovani del Telos fatti sgombrare dai carabinieri 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.