Treni, 1000 convogli circolanti, 100 soppressioni

Aggiornamento andamento circolazione ferroviaria alle ore 14: persistono i problemi per la gestione dei turni del personale. In azione la task force neve

In un giorno di neve, rimane complicata la situazione sulle linee ferroviarie di Trenord. Numerosi i convogli in ritardo, nell’orario di punta del mattino molti dei convogli hanno circolato con ritardi o è stato soppresso. Lo spiega anche Trenord, che fa il punto con una nota della situazione dal mattino presto fino alle 14: "Da inizio servizio fino alle ore 14 hanno circolato poco meno di 1.000 treni del servizio ferroviario regionale. Un centinaio le soppressioni ancora riconducibili al malfunzionamento del sistema di gestione dei turni. Per tutta la notte è stata al lavoro la task force di tecnici impegnati nella risoluzione dei problemi". Dopo il blocco e i problemi riscontrati con il nuovo sistema, si è tornati ai vecchi sistemi di programmazione, anche se l’azienda non conferma il passo indietro rispetto al nuovo sistema.

Ma accanto al problema dei turni, l’altro ostacolo è la neve. "Uno speciale presidio notturno ha lavorato tutta la notte per limitare i disagi dovuti alla perturbazione in atto. I tecnici della società, insieme con quelli dei gestori dell’infrastruttura, hanno provveduto ad attuare i provvedimenti del piano anti neve che prevede, tra l’altro, liquido anti gelo sui carrelli dei treni e sulla linea elettrica, circolazione di locomotori raschia ghiaccio, accensione e preriscaldamento anticipato dei treni nei depositi e nelle stazioni capolinea". Nelle prime ore del mattino, in effetti, i treni usciti dai depositi hanno per lo più viaggiato in orario o con ritardi limitati, prima della fascia di punta.

In ogni caso la situazione rimane ancora molto complicata e l’azienda, "oltre a rinnovare le scuse alla clientela" nella nota diramata oggi ringrazia anche "tutti i lavoratori per l’impegno straordinario profuso questa notte ed anche oggi per limitare i disagi ai pendolari lombardi".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.