Truffatrice in manette: prometteva lavoro in Svizzera in cambio di denaro

Tutto è nato dalla denuncia di tre persone a cui la donna aveva garantito un impiego come infermieri professionali a Lugano, in cambio di 600 euro ognuno

I carabinieri della Stazione di Legnano hanno arrestato una donna di 44 anni residente a Legnano con l’accusa di truffa aggravata. La donna si presentava con il falso nome di Laura Taormina e garantiva a chi la contattava di trovare un lavoro in cambio di un pagamento in denaro. Tutto è nato dalla denuncia di tre persone a cui, dopo aver risposto a degli annunci su alcuni siti internet, era stato promesso un’occupazione come infermieri professionali presso l’ospedale civile di Lugano con un guadagno di 4.500 euro mensili, in cambio di 600 euro ognuno. Ieri sera avrebbero dovuto presentarsi a casa della donna e consegnarle i soldi, ma i carabinieri hanno accompagnato le vittime all’appuntamento e si sono qualificati all’atto di cessione delle buste contenenti il denaro. Non solo. In casa della truffatrice sono state trovate due lauree in medicina intestate con il suo nome d’arte, chiaramente false, numerosi curricula di giovani disoccupati, extracomunitari e persone rimaste senza un lavoro, che con la mediazione della truffatrice speravano di trovare qualcuno disposto ad assumerli e molte carte di credito di banche svizzere. La donna è stata quindi arrestata e stamattina sarà processata. Nel frattempo proseguono le indagini volte a verificare il motivo per cui le persone truffate non si sono rivolte ai carabinieri.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.