Tutti i particolari del “bando delle caldaie”

Termini, criteri di scelta e interventi ammessi: tutti i particolari del bando per sostituire le caldaie

Ecco i particolari del "bando delle caldaie"

A CHI È RIVOLTO
Singoli utenti con indicatore I.S.E.E. (Indicatore di Situazione Economica Equivalente) del nucleo familiare fino a € 40.000,00 (quarantamila/00) e titolari di diritto di proprietà oppure di altro diritto reale di godimento di un’unità immobiliare localizzato su di uno dei Comuni della Provincia di Varese aventi popolazione sino a 40.000 abitanti.

INTERVENTI AMMESSI AL CONTRIBUTO
Interventi per la sostituzione delle caldaie installate da almeno 10 anni alla data del 31 dicembre 2011 con altra di nuova fabbricazione, realizzati nel periodo compreso tra il giorno 1.07.2012 ed il giorno 30.06.2013.
La nuova caldaia per la quale può essere concesso il contributo deve essere ad alto rendimento energetico ed a basso livello di emissione di sostanze inquinanti, classificata a 3 (tre) stelle o categorie superiori.

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO
Il contributo è stabilito in misura pari al 30% della spesa complessiva, IVA compresa, sostenuta per l’acquisto della nuova caldaia, fino ad un massimo di € 750,00 (settecentocinquanta/00).
È assoggettabile al contributo la sola fornitura della caldaia e sono escluse le spese di installazione, di verifiche e connesse all’impianto termico.
Qualora l’andamento delle richieste di contributo pervenute mostri che sia difficile o impossibile esaurire il fondo predetto, è piena facoltà della Provincia, ampliare l’ambito territoriale degli interventi e/o la gamma dei possibili beneficiari e/o della tipologia dei beni ammessi a contributo e/o di rivedere al rialzo il tetto massimo del contributo.

PROCEDURA PER L’AMMISSIONE A CONTRIBUTO
I richiedenti devono inoltrare apposita domanda in carta libera entro e non oltre il 28 febbraio 2013 secondo il modello predisposto dalla Provincia.

CRITERI DI AMMISSIONE A CONTRIBUTO
La graduatoria per i singoli utenti sarà redatta valutando i seguenti elementi:
a) l’indicatore risultante dalla certificazione I.S.E.E. del nucleo familiare:
– indicatore compreso tra € 30.000,00 e 40.000,00: 1 punto;
– indicatore compreso tra € 20.000,00 e 29.999,00: 2 punti;
– indicatore compreso tra € 10.000,00 e 19.999,00: 3 punti;
– indicatore < 10.000,00: 4 punti;
b) età del richiedente superiore ai 65 anni: 1 punto;
c) disabilità superiore al 66%, certificata da struttura pubblica, del richiedente o di un componente del nucleo familiare: 1 punto per ogni disabile;
d) disoccupazione del richiedente da 12 mesi ed oltre, con precedente esperienza lavorativa: 1 punto;
e) richiedente monogenitore con uno o più figli minorenni a carico: 1 punto;
f) sostituzione di vecchie caldaie di tipo B (a camera aperta) in ambiente abitato: 1 punto;
g) per ogni anno di età della caldaia oltre i 10 anni: 1 punto;
h) classe di rendimento della nuova caldaia:
– 3 stelle: 1 punto;
– 4 stelle: 2 punti;
i) soggetti il cui impianto sia situato in un Comune della provincia definito in zona “A1” ai sensi della d.g.r. della Regione Lombardia n. 5290/07: 1 punto;

PROCEDURA PER LA LIQUIDAZIONE DEL CONTRIBUTO
Il richiedente che abbia ricevuto la comunicazione per l’ammissione a contributo è tenuto a provvedere all’effettiva installazione della caldaia e ad inviare alla Provincia di Varese la domanda di liquidazione del contributo stesso, secondo l’apposito modello.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.