Ultimo atto per la stagione concertistica del Corpo musicale cittadino parrocchiale

Come succede dal 1989, l’ultima esibizione della stagione dell’associazione più vecchia della città si terrà all’auditorium di via Meda

Si chiude sabato 8 dicembre la stagione concertistica del Corpo musicale cittadino parrocchiale di Rho. Come succede dal 1989, l’ultima esibizione della stagione dell’associazione più vecchia della città si terrà all’auditorium di via Meda alle ore 21, e come tradizione è arricchita dalla presenza di ospiti. Il complesso dopo il concerto eseguito il 24 novembre in occasione della festa di Santa Cecilia, patrono di tutti i musicisti, nella chiesa prepositurale di San Vittore con il Gruppo Orchestrale (archi e fiati) Santa Cecilia, M° Alberto Rigo, della stessa Parrocchia San Vittore; propone la seconda edizione di Jazz “In Rho” con un inedito programma con la partecipazione della Monday orchestra diretta da Luca Missiti e la partecipazione straordinaria del famoso musicista Paolo Tomelleri. Clarinettista, compositore, arrangiatore e band leader della scena jazz italiano, Tomelleri ha suonato con Enzo Jannacci, Gianfranco Riverberi, Luigi Tenco, Bruno De Filippi; partecipando alla realizzazione di dischi di Ornella Vanoni, Giorgio Gaber, e dello stesso Tenco; collaborando con Nilla Pizzi, esibendosi al festival di Sanremo con Adriano Celentano, ma svolgendo l’attività di musicista jazz che lo ha portato ha suonare nei più importanti teatri italiani e festival di jazz europei.
Il concerto sarà una prova di validità tecnica, a dimostrazione dell’adattabilità ai più svariati generi musicali dell’organico diretto dal maestro Salvatore Catalano. Per l’occasione faranno il loro debutto nel complesso quattro giovani promesse Silvia Paponi (clarinetto sib); Adriano Raniolo (saxofono contralto), Federico Vancini e Beatrice Violante (clarinetto sib). Il programma dello spettacolo, ad ingresso gratuito, presentato da Giovanna Gritti, si divide in due parti. Nella prima la banda i brani “Queen park melody” di Jacob De Haan, “Don’t cry for me Argentina” e “The final countdown” arr. Ron Sebregtsby; “Simply suite” di Flavio Bar; “Spiritual moments” di Dizzy Stratford; “The best of blues brothers” arr. Henk Ummeis. Nella seconda spazio alla Monday orchestra e Tomelleri, con i brani “Runferyelife” di Mintzer; “Just one of those things” di Porter, “I’ve got you under my skin” di Poter “The lady is a trump” di Rodgers, “Feeling good” di Bricusse, “The man I love” di Gershwin, “Chega da seudade” di Jobim e Route 66” di B. Troup. Dopo questo impegno le fatiche dei musicanti saranno concentrate nella consueta piva natalizia di domenica 16, venerdì 21 e sabato 22 e per la vigilia di Natale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.