Un 10 per Paola Cardullo

Le pallavoliste di Villa Cortese hanno omaggiato la compagna di squadra, operata ieri alla caviglia, scrivendosi sul braccio il suo numero di maglia

Il numero 10 in campo non c’è, ma è virtualmente presente al PalaBorsani: tutte le giocatrici dell’Asystel MC-Carnaghi Villa Cortese (nella foto di Roberto Gernetti: Natalia Viganò) se lo sono scritte sulla pelle in occasione della sfida di Champions League con il Rabita Baku, al PalaBorsani di Castellanza. L’omaggio è naturalmente per Paola Cardullo, il libero della squadra e della nazionale, operata proprio mercoledì a Bologna per il grave infortunio alla caviglia. I tempi di recupero previsti sono lunghissimi: almeno un anno per la riabilitazione, la stagione è finita ancora prima di iniziare. Compagne di squadra e tifosi, questi ultimi con cori e disegni, hanno voluto restare vicini alla campionessa di Omegna: "Siamo scese in campo anche per lei – dice il capitano Katarina Barun – peccato non essere riuscite a ottenere un risultato che la potesse far sorridere. Fa parte della nostra squadra, ci manca e volevamo farle sentire che le vogliamo bene".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.