Un albero di Natale in mattoni per il sindaco Porro

Il singolare dono consegnato dall’associazione Attac durante il consiglio comunale di giovedì sera quando è stata approvata l’adozione del Piano di governo del territorio

«Quando il sindaco Porro ci ha detto, ricevendo in dono il nostro albero di Natale addobbato di mattoni, di “non prendere in giro i saronnesi”, è stato forse raggiunto il culmine del tradimento, da parte della maggioranza al governo di Saronno, del suo stesso programma elettorale». È il commento dell’associazione Attac Saronno che giovedì sera, durante l’adozione del Piano di governo del territorio, ha consegnato un albero di Natale in mattoni per il sindaco Porro.

L’associazione muove al comune l’accusa di non essere stata ascoltata per i contenuti del Pgt che per loro prevede ancora troppe costruzioni nel futuro della città: «Un silenzio, quello dell’amministrazione saronnese, molto più assordante di qualsiasi rumorosa contestazione, e pertanto molto più grave: ieri si è consumata a Saronno una frattura che sa di definitivo tra amministrazione e cittadinanza attiva, quella che propone alternative, spesso scomode e in quanto tali capaci di “disturbare il manovratore” dal perseguimento dei suoi obiettivi.

 

«Ecco il “punto di non ritorno” oltrepassato ieri sera dall’amministrazione saronnese, che neppure ha tenuto conto delle voci dissenzienti al suo interno, come emerso dal voto  “non allineato” della civica Tu@Saronno – concludono da Attac -. In una sala Vanelli vuota, non solo per l’assenza delle opposizioni al dibattito più importante per il futuro della città, ma anche per l’assenza dei cittadini, ai quali nemmeno una seduta aperta di consiglio comunale è stata dedicata per approfondire un tema, il PGT, rimasto sconosciuto ai cittadini e addirittura a molti degli stessi consiglieri comunali, che – ammettendolo – sono riusciti, senza vergogna, a dichiarare che votavano “sulla fiducia” del lavoro fatto dai loro colleghi. Il quadro della democrazia in città è desolante: auguri, Saronno»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.