Un bravata di due minorenni l’incendio della palestra

I due si erano introdotti nella palestra, svuotato gli estintori, allagato tramite l’apertura di un idrante alcuni locali e infine avevano appiccato le fiamme ad alcuni materassini

Due minorenni di 15 e 16 anni, entrambi di Settimo Milanese, sono stati denunciati alla Procura per i Minorenni del Tribunale di Milano per l’incendio della palestra comunale di Settimo Milanese sita nel complesso scolastico di via Gramsci avvenuto la notte tra l’8 e il 9 dicembre scorso.

Già dai primi momenti successivi al fattaccio i sospetti si erano incentrati su un gruppo di giovani che la notte dell’incendio erano stati visti nei pressi della palestra, convocati nei giorni successivi presso la Stazione dei Carabinieri di Settimo Milanese per essere ascoltati dai militari.

I due ragazzi, che frequentano uno la terza media di quello stesso istituto, l’altro la prima superiore, avevano anche cercato di crearsi un alibi con gli amici che però è stato facilmente smontato dai carabinieri della Stazione di Settimo milanese, collaborati nelle indagini da personale della polizia municipale.

Diversi ragazzi, che si erano trovati quella notte per un compleanno e poi a mangiare un kebab assieme, sono stati sentiti e le varie versioni riportate hanno alla fine ricondotto la responsabilità ai due giovani, che si erano vantanti con gli altri della loro “bravata”.

Quella notte i due, dopo aver forzato una porta d’ingresso, si erano introdotti nella palestra, svuotato gli estintori, allagato tramite l’apertura di un idrante alcuni locali e infine avevano appiccato le fiamme ad alcuni materassini, fiamme poi propagatesi con esito disastroso tanto da rendere inutilizzabile la struttura.

I due giovani sono ora stati convocati in caserma per la notifica di un’informazione di garanzia nei loro confronti emessa dalla Procura per i Minorenni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.