Un pescatore annega nel canale Enel

Enrico Cerana, 65 anni, di Lonate Pozzolo, probabilmente è stato vittima di un malore

E’ stato probabilmente un malore la causa della morte di Enrico Cerana, l’uomo di Lonate Pozzolo che ieri pomeriggio è caduto nel canale industriale nei pressi della centrale Enel di Turbigo mentre stava pescando. Secondo le testimonianze di altri pescatori che si trovavano poco distanti dal luogo della tragedia, infatti, non si sono sentite grida o richieste di aiuto.
Così nessuno si è accorto di quanto stava accadendo fino a quando il corpo dello sfortunato pescatore non è passato, ormai inerme, davanti alle persone che si trovavano più a valle, trascinato dalle insidiose acque del canale. A quel punto è scattato l’allarme, ma per Enrico Cerana, 65 anni, non c’era più niente da fare. I Vigili del fuoco di Inveruno, supportati da una squadra sommozzatori da Milano, non hanno potuto far altro che avviare le operazioni di recupero del corpo. Sull’accaduto indagano i Carabinieri della Compagnia di Legnano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.