Un solo pediatra tra reparto e PS: ci sentiamo abbandonati”

Torna alla ribalta la penuria di pediatri all'ospedale Sant'Antonio. Il padre di un bimbo di due anni chiede maggiori informazioni. Il direttore conferma l'emergenza e assicura interventi

« Ieri una sola visita nel tardo pomeriggio, oggi ancora nulla. Ci sentiamo abbandonati». Guido è il padre di un bimbo di due anni, ricoverato dallo scorso 19 dicembre nel reparto di pediatria dell’ospedale di Gallarate a causa di una polmonite. « Sappiamo che ci sono casi gravi in pronto soccorso e che questa mattina è nato un bimbo prematuro che ha bisogno di cure intense – racconta il padre – ma come si fa ad affidare un reparto intero più il pronto soccorso a un solo dottore? Non discutiamo le urgenze e le priorità, chiediamo solo di poter avere anche noi delle risposte sia sulle condizioni di mio figlio sia sulle prospettive future».

Dopo pochi giorni, dunque, la pediatria dell’ospedale Sant’Antonio torna sotto i riflettori per la penuria di pediatri che lo stesso direttore generale dell’azienda ospedaliera Humberto Pontoni non nega: « Sappiamo che ci sono momenti di vero sovraccarico e stiamo cercando una soluzione. Purtroppo, però, non è facile trovare pediatri».

Quest’oggi, dunque, è una giornata particolare per gli accessi in pronto soccorso  mentre in reparto sono ricoverati 18 pazienti. A complicare la situazione anche la nascita di un bimbo prematuro che deve essere costantemente sgeuito da uno specialista. Lunedì mattina, giornata di vigilia, il dottor Pontoni ha comunque indetto una riunione per cercare soluzioni che tamponino l’emergenza a cui si va incontro con il Natale e l’assenza di pediatri di libera scelta sul territorio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.