Una “Dama” per accogliere i pazienti con disabilità

È attivo dall'inizio di dicembre un servizio di accoglienza specifico per pazienti con disabilità intellettive, comunicative e neuromotorie. Un numero verde è a disposizione

L’acronimo è inglese, ma il progetto è tutto italiano. Il Disabled Advanced Medical Assistance è un modello di accoglienza e di assistenza dedicato alle persone con gravi disabilità intellettive, comunicative e neuromotorie.

Dagli inizi di dicembre questo modello ha trovato applicazione a Varese, grazie alla collaborazione tra Azienda ospedaliera, ASL, ANffAS e fondazione Il Circolo della Bontà. La sede è all’Ospedale di Circolo, in un locale appositamente ristrutturato e allestito proprio accanto alla Hall di ingresso e al Pronto Soccorso. L’équipe dedicata è composta dal responsabile medico, infermieri e volontari opportunamente formati per venire incontro alle esigenze dei pazienti e organizzare l’assistenza medica e diagnostica di cui necessitano.
 
L’iniziativa dell’Azienda ospedaliera varesina e dell’ASL hanno incontrato subito la collaborazione di ANffAS, che, oltre ad aver promosso il progetto, ha arruolato i volontari, e de Il Circolo della Bontà, che si è fatto carico di parte delle spese per dare l’avvio.
Il servizio, di grande rilievo sociale oltre che sanitario, sarà presentato nei dettagli in occasione del convegno organizzato nell’Aula Leonardo dell’Ospedale di Circolo per il prossimo 13 dicembre.
L’inaugurazione ufficiale si terrà invece domenica 16 dicembre, alle ore 16.00, nella Hall dell’Ospedale di Circolo. Per l’occasione interverrà l’Assessore regionale alla Sanità Mario Melazzini.
Come si accede al servizio? Basta chiamare il nr verde 800 520 051 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 per parlare direttamente con un operatore qualificato. Negli altri giorni e orari sarà attiva una segreteria telefonica: lasciando nominativo, recapito telefonico e motivo della chiamata si verrà ricontattati quanto prima.

Durante il colloquio telefonico verranno poste alcune semplici ma indispensabili domande per conoscere la situazione generale e programmare gli interventi successivi. Se il problema appare di particolare rilevanza si può accedere direttamente al Pronto Soccorso. Affinché il servizio dedicato alle urgenze ed emergenze possa funzionare al meglio è però importante usarlo bene: se appena possibile, chiamando il numero verde verrà valutata la gravità della situazione e l’opportunità di ricorrere al Pronto Soccorso.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.