Una mostra di presepi nella chiesa sconsacrata

E’ all’interno del gioiello del 500 custodito nel centro storico del paese

chiesa grantolaGli amici della chiesa di San Carlo, in collaborazione con la Pro Loco, Protezione Civile, Corpo Musicale e gruppo Alpini con il patrocinio del Comune di Grantola organizzano una mostra concorso di presepi dal titolo “Aspettando il Natale”. L’inaugurazione è avvenuta lo scorso 16 dicembre. Sabato 22 dicembre, alle 21.15 è previsto il concerto bandistico di Natale presso la chiesa di San Carlo.
Domenica 23 Dicembre ore 10.00 apertura mercatini di Natale – ore 12 risotto per tutti presso la casa Barozzi -ore 15.00 canteranno gli Acoustic Gospel – ore 16.30 premiazione dei presepi.

Galleria fotografica

Il concorso di presepi nella chiesa sconsacrata 4 di 6

Nella storia
La chiesa di San Carlo è una delle due chiese barocche del Luinese
L’edificio è da attribuirsi al 1500 costruito su progetto di Pellegrini Tribaldi; la facciata è del 1618 caratterizzata da due semicolonne e mantiene tutti gli elementi architettonici che la compongono ed è opera dell’architetto Francesco Maria Richini.
Della Facciata sono andati persi i due affreschi laterali, uno dei quali raffigurava San Carlo, mentre ben conservata è la lunetta che rappresenta la Madonna col Bambino.
All’interno la Chiesa di San Carlo presenta soluzioni architettoniche al quanto originali anche se l’umidità e la fioritura di muffe fanno da fondo a delle crepe assai evidenti.
Ultimata nel 1634 su volere di San Carlo Borromeo la Chiesa Di San Carlo venne utilizzata al culto fino all’anno 1965, dopo oltre due secoli fu abbandonata per costruire la nuova parrocchiale, dal suo interno vennero rimossi oltre ad alcune opere di decorazione l’altare e anche il bellissimo organo. Da allora la chiesa è stata usata come deposito di materiale di ogni genere che l’ha portata a scivolare lentamente verso una lenta e costante decadenza.
Il Comune da poco tempo ha acquistato la proprietà della Chiesa di San Carlo, con la clausola di ristrutturare il campanile (spesa prevista di € 200.000,00). La gestione dello stesso è stata lasciata alla Parrocchia. Oltre a questo l’amministrazione comunale ha in progetto di poter trasformare questa storica costruzione in un centro culturale.
Da maggio di quest’anno, in occasione della manifestazione “Corni e Pecc” un piccolo gruppo di Grantolesi, ha deciso di unire le forze per riportare alla vita l’antico immobile chiuso da troppo tempo, promuovendo manifestazioni culturali del calibro di rappresentazioni teatrali, concerti e ultima non per importanza, la mostra dei presepi che si può ammirare fino al 6 gennaio.
La presenza dei Grantolesi, a questo tipo di attività organizzate è stata sempre forte e ciò dimostra l’importanza che questo storico monumento ha avuto in passato, ha nel presente e che avrà ancora in futuro.
(informazioni e materiale fotografico a cura di valganna.info)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 dicembre 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Il concorso di presepi nella chiesa sconsacrata 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.