Unni beffati all’ultimo assalto

La Ilop Valcuvia si spegne sul più bello e viene trafitta dal Milano (11-13). Vittoria a suon di mete per Tradate, rinviato il match di Busto

C INTERREGIONALE

Galleria fotografica

Unni - Milano 11-13 4 di 16

Unni Ilop Valcuvia – Asr Milano 11–13 – Sconfitta di misura per gli Unni sul terreno amico di Cassano Valcuvia contro la formazione cadetta dell’Asr Milano. Una beffa quella subita dalla Ilop che ha condotto la gara ma si è trovata sotto nel punteggio al fischio finale: quando infatti è calata la luce solare si sono spenti anche i giocatori valcuviani. Peccato che il match non era ancora terminato. La gara è slittata di un’ora per permettere anche la disputa di un match giovanile ed è stata preceduta, come le altre partite di rugby della domenica, dall’omaggio a Miriam Di Carlo, giocatrice dell’Avezzano morta in un incidente stradale.
Il primo tempo è stato confusionario da entrambe le parti e si è concluso sul 3-3 grazie ai piazzati di Alberto Rossi e Marco Oriani. Nella ripresa invece la Ilop si è portata sull’8-3 grazie a una meta di Ermete Rossi ma è stata subito raggiunta da un’altra segnatura, quella del milanese Artusi. A pochi minuti dal termine un drop ancora di Ermete Rossi ha portato gli Unni sull’11-8 e quindi a un passo dal successo ma l’ultima azione della partita si è rivelata fatale ai padroni di casa, perché Andrea Labruna, dopo una serie di fasi del Milano, ha schiacciato in meta il pallone della vittoria (11-13 - nella foto di A. Di Muro). Sul risultato hanno inciso anche i gialli a Ciaccia e Scornavacchi; da segnalare invece in positivo l’esordio di Simone Lalicata e le giocate di Ermete Rossi: la splendida meta e il drop sono tra i migliori gesti tecnici di tutta la stagione. Domenica 9 dicembre gli Unni affronteranno in trasferta il Rugby Dalmine, fanalino di coda della classifica.

C TERRITORIALE
ReflexTradate – Voghera 45-19
– Ben cinque mete del Tradate nel primo tempo hanno indirizzato la sfida dell’Uslenghi a favore dei padroni di casa. Nella ripresa è arrivata una piccola reazione ospite che ha portato la meta di Marcaletti, ma il Tradate è andato in meta altre due volte prima di un rilassamento fisiologico che ha portato nuovi punti alla formazione pavese. Poco male, perché il risultato finale non ne ha risentito più di tanto: 45-19 per la ReFlex. I punti portano la firma di uno scatenato Clerici (tre mete e cinque trasformazioni), di Galvasi autore di una doppietta mentre Bollini e Jacopo Bianchi hanno segnato una meta ciascuno. La prossima settimana a Novara si disputerà la sfida al vertice: i rossoblu in tutto il campionato hanno perso solo due punti bonus e nell’ultimo turno hanno superato Vittuone 69-6. Tradate ha fatto due punti in più in classifica ma deve scontare il -8 di penalizzazione: con sei lunghezze da recuperare il match è quindi decisivo per la ReFlex.

Busto-Borgomanero n. d. –  Non si è disputata la gara del team diretto da Giorgio Moro che aveva proposto ai piemontesi di giocare sabato alle 20 sul campo di Varese. La dirigenza del Borgomanero non ha però accettato. Nelle prossime settimane verrà definita la data del recupero.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 dicembre 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Unni - Milano 11-13 4 di 16

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.