Varese cooking, alla ricerca del “sapore varesino”

L’associazione è stata creata da un gruppo di ristoratori, produttori e professionisti nel settore della comunicazione per unire produzione varesina a tradizione culinaria

E’ nata un anno fa ma si presenta oggi, finalmente pronta per mostrarsi a tutti, “Varese Cooking” l’associazione creata da un gruppo di ristoratori, produttori e professionisti nel settore della comunicazione, per mettere insieme produttori e i ristoratori varesini con lo scopo di creare una cucina autoctona di eccellenza.

«Varese Cooking nasce dall’idea di essere capaci di realizzare una grande cucina autoctona, che utilizzi e sfrutti quello che già abbiamo – spiega Francesco Testa, del ristorante "Tana d’Orso", presidente dell’associazione –  Una produzione di qualità realizzata dai produttori varesini con prodotti del territorio, dai grandi chef della ristorazione varesina e oltre. Stiamo anche realizzando un archivio di tutte le ricette del territorio varesino, che permetta scoprire e a riscoprire la cucina del nostro territorio». Tra i nomi fatti e contattati ci sono Anche Davide Oldani e Gualtiero Marchesi

Il progetto comprende una serie di iniziative che coinvolgeranno tutti gli operatori del settore, produttori e ristoratori, ma anche le istituzioni, associazioni di settore e non,  scuole,  privati cittadini, iniziative capaci di varcare i confini del nostro privato e del nostro territorio, con una grande e coinvolgente fantasia propositiva. «Una delle prossime iniziative per esempio, è un corso di cucina per diabetici fatto nelle scuole: una iniziativa culturale per sensibilizzare i ragazzi» continua Testa. Ma «Stiamo cercando anche il "piatto varesino per eccellenza" spiega Pippo Garofalo. Con l’aiuto degli chef ma anche dei privati cittadini.

«Pensiamo che l’iniziativa possa essere trainante anche per un turismo sempre più diffuso – aggiunge il direttore di Confesercenti Gianni Lucchina – Noi vogliamo che quando ci si ricorda di un piatto si ricordi Varese». Varesecooking, oltre che un modo per far dialogare mondi diversi e vicini, vole essere anche vetrina: «Ogni partecipante all’associazione

Il sito on line 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.