Vigili del fuoco varesini in stato di agitazione

Motivo: "Si aprono nuovi distaccamenti con roboanti campagne mediatiche senza avere il personale da collocarvi". Il personale chiede un confronto coi dirigenti

Riceviamo e pubblichiamo la nota delle organizzazioni sindacali facenti capo al comparto dei Vigili del fuoco

Comunichiamo che a far data dal 28/12/2012 le OO.SS. hanno dichiarato lo stato di agitazione del personale del Comando provinciale VVF di Varese con richiesta di confronto a livelli superiori dell’amministrazione.
L’indisponibilità del Comandante provinciale di Varese ad intrattenere rapporti corretti, produttivi e di fiducia con le parti sociali è oramai svanita.
Le politiche gestionali dell’attuale Dirigente, molto attento alla propria immagine ed a quella del Corpo Nazionale, non sono più tollerabili in quanto questa maltrattatissima ma amata categoria di Pubblici Dipendenti ha bisogno di contenuti e rispetto più che di forma
dato che “serve” a tutelare innanzitutto la comunità contribuente.
Si aprono nuovi distaccamenti con roboanti campagne mediatiche senza avere il personale da collocarvi, appesantendo la già difficili condizioni della struttura di soccorso provinciale.
E’ stato diminuito pericolosamente all’osso l’organico del distaccamento aeroportuale di
Malpensa e sono stati nominati discrezionalmente responsabili del soccorso di questo
delicatissimo servizio internazionale.
Così come è stato istituito nel maggio 2010 ancora con grande evidenza mediatica un
servizio di prevenzione incendi e statistica presso il distaccamento VVF di Busto Gallarate
,
utilissimo alle imprese ed alla cittadinanza e che ha comportato una discreta spesa di
denaro pubblico per essere strutturato. Ebbene nelle intenzioni del dirigente provinciale
esso verrà soppresso in ordine ad indiscusse ed indiscutibili esigenze di spending review
dal 07/01/2013.

CGIL-VVF, CISL-FNS, USB-VVF e CONFSAL-VVF 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.