Varese News

Scienza e Tecnologia

Cronache dallo Sputnik

Serata dedicata alla storia delle imprese spaziali, sabato 24 febbraio in sala Montanari. Ospite Achille Judica Cordiglia

Sabato 23 febbraio alle ore 21, Achille Judica Cordiglia, sarà l’ospite d’onore di un incontro in programma in sala Montanari (via dei Bersaglieri 1) a Varese.

Achille Judica Cordiglia è uno dei due fratelli torinesi protagonisti negli anni ’60 e ’70 di svariati ascolti dei segnali dei satelliti sovietici e americani, fra i quali lo Sputnik 1, lo Sputnik 2 (quello della cagnetta Laika) e l’Explorer 1. Attraverso un filmato mostrerà l’appassionante racconto di una straordinaria avventura, vissuta in prima persona negli anni della guerra fredda sovietico-americana a partire dal lancio del primo Sputnik fino alla conquista della Luna.

Attraverso la loro stazione radio auto costruita, due giovani appassionati di telecomunicazioni captarono e registrarono i primi voli umani effettuati dai Sovietici ben prima dell’impresa di Yuri Gagarin. Voli non annunciati dai media dell’ex-Unione Sovietica e conclusisi in modo tragico con la perdita dell’equipaggio. Di queste presunte missioni umane pre-Gagarin l’Unione Sovietica non ha mai confermato l’esistenza; il programma in italiano di Radio Mosca a quel tempo si preoccupò di smentire le conclusioni dei fratelli mentre qualche giornale di regime definì i fratelli "banditi" a causa delle loro insinuazioni.

Le loro imprese suscitarono molto clamore sulla stampa del tempo, fino a fargli ottenere un invito ad una trasmissione televisiva condotta da Mike Bongiorno, che fruttò loro in premio una gita alla sede della NASA, realizzando il loro sogno di appassionati.
Nel 1963 Achille e Giambattista divengono protagonisti di una spy story tipica della guerra fredda con agenti segreti sovietici ed il controspionaggio italiano.
Per conoscere la fantastica storia dei fratelli Judica Cordiglia, basta partecipare all’incontro di sabato prossimo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 febbraio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.