Si insedia il comitato scientifico, l’Ecomuseo continua il suo cammino

È stato nominato il gruppo di tecnici ed esperti che avrà il compito di mappare i beni e le tradizioni che la Valle Olona offre e che saranno il cuore del progetto dell'Ecomuseo

Che l’Ecomuseo della Valle Olona questa volta sarebbe partito Giuseppe Goglio e Michele Palazzo ne erano certi e, in questi giorni, è stato tagliato uno dei primi traguardi dell’iniziativa: la nomina del comitato tecnico-scientifico. Un gruppo di persone che dovrà affrontare uno dei passaggi più importanti di questa fase preparatoria, quello che consentirà tra qualche mese di intraprendere la procedura per il riconoscimento da parte delle Regione dell’iniziativa. Al comitato toccherà infatti raccogliere, ordinare, collegare e verificare tutte le possibili informazioni sui 14 paesi della valle che l’Ecomuseo vorrebbe abbracciare. Tecnici ed esperti dovranno in altre parole preparare il lavoro di mappatura e schedatura dei beni materiali e di quelli folcloristici che saranno il vero cuore del progetto. E mentre i tecnici lavoreranno il pensiero va già al 19 maggio quando è in programma il primo evento di ampio respiro per l’Ecomuseo: la caccia ai tesori della Valle Olona.
Il cantiere dei lavori può dunque definirsi ufficialmente aperto. Tra i partecipanti della prima ora il Comitato Tecnico-Scientifico registra come punto di forza anche una presenza eterogenea. Sotto il coordinamento iniziale affidato al Professor Ugo Marelli e alla giornalista Veronica Deriu, si muoveranno tra gli altri, solo per citare alcuni nomi, l’ex maestra ed esperta di storia Marina Cattaneo, il professore di teatro e docente presso l’Università Cattolica di Milano Gaetano Oliva, Davie Tarlazzi, esperto di storia dell’arte, Mauro Chiavarini, Assessore di Gorla minore e grande conoscitore dell’ambiente naturalistico della Valle Olona e Andrea Mazzucchini, portavoce delle Guardie Ecologiche Volontarie, presto operative lungo l’Olona.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 aprile 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.