130mila euro nascosti nel sedile del Suv

Il contante trasportato illegalmente in un doppiofondo è stato scoperto da una pattuglia di finanzieri del Gruppo Ponte Chiasso

Una pattuglia di finanzieri del Gruppo Ponte Chiasso ha intercettato e fermato un’autovettura Audi Q5, appena entrata in Italia con alla guida un consulente finanziario italiano di 58 anni, residente in Svizzera. All’interno di un doppiofondo, ricavato artigianalmente nello schienale del sedile, è stato trovato un sacchetto di carta contenente numerose mazzette di banconote per un valore complessivo di circa 130.000 euro, costituiti da biglietti da 50 e 100 euro.
L’uomo, iscritto all’AIRE (anagrafe degli italiani residenti all’estero) e residente in Svizzera, sul momento non ha fornito spiegazioni circa il possesso dell’ingente somma, ammettendo solo di aver provveduto in proprio a realizzare l’artigianale e ingegnoso doppio fondo.
Della somma trasportata illecitamente (quella eccedente i 10.000 euro) ne è stato sequestrato immediatamente il 50%, per un importo di circa 60.000 euro, in attesa che il Ministero dell’Economia e delle Finanze definisca la sanzione da applicare al trasgressore, oggi variabile dal 30 al 50% della somma trasportata illegalmente.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.