Addio a Sergio Asietti, “un uomo in prima linea per Cassano”

È morto a mezzogiorno di oggi, martedì 28 maggio. Fu tra i promotori della Legambiente e fu candidato sindaco nel 1993

Se n’è andato a mezzogiorno di martedì 28 maggio, dopo mesi di malattia, Sergio Asietti. Cinquantasettenne aveva ricoperto in passato gli incarichi di presidente dell’azienda municipalizzata cassanese delle farmacie, presidente del circolo di Legambiente, ed era stato candidato sindaco per il centrosinistra nel 1993. A ricordarlo è l’attuale presidente del circolo di Legambiente Mauro Gnocchi. «Con lui se ne va non solo uno dei nostri ex soci fondatori, se ne va una parte trainante del nostro gruppo. Voglio ricordare che dalla sua lotta all’inceneritore è nata l’associazione che ora presiedo. E’ stato un uomo sempre in prima linea». Asietti aveva inoltre un ruolo nel direttivo del Pd cassanese fino a che un anno non fu colpito dalla malattia . «Premetto che io e Sergio eravamo amici- esordisce il segretario cittadino Mauro Zaffaroni– essendo coetanei abbiamo vissuto affianco gli anni della scuola prima e della vita politica poi. Gli sono stato accanto nella sua candidatura a sindaco nel 1993 e tanti sono i ricordi che mi legano a lui. Abbiamo perso una persona seria, è una grave perdita per il Pd»

(apriamo i commenti per chi vuole lasciare un ricordo)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.