Al Puccini un seminario–concerto dedicato a Igor Stravinskij

L'appuntamento è organizzato dall’Istituto Superiore di Studi Musicali di Gallarate per il centenario de “Le sacre du printemps”, mercoledì 22 maggio

Una lezione-concerto per conoscere Igor Stravinskij: si svolgerà mercoledì 22 maggio, a partire dalle 16.30, all’Istituto Superiore di Studi Musicali Puccini di Gallarate, per il centenario de “Le sacre du printemps” di Stravinskij. L’appuntamento, a ingresso libero, consentirà di ricostruire il contesto storico nel quale la composizione vide la luce, di chiarirne gli aspetti innovativi, di ripercorrerne le diverse versioni. “La sagra della primavera” sarà eseguita in quella originale, per duo pianistico, da Rossella Spinosa e Alessandro Calcagnile.
La prima si è perfezionata per il pianoforte con Boris Petrushansky e Pier Narciso Masi, conseguendo il diploma triennale con master all’Accademia Pianistica di Imola. Ha, inoltre, studiato con docenti del Mozarteum di Salisburgo e della School of Music and Drama di Londra. Apprezzata dalla critica internazionale per l’incisione di Cage e Feldman per Stradivarius, ha collaborato con i maggiori compositori contemporanei ed eseguito molte opere a lei stessa dedicate in Europa, Canada, Stati Uniti, Russia e Giappone. Dal 2009 (anno in cui ha eseguito in prima mondiale la “Baires 1 Suite” per due pianoforti di Luis Bacalov, con lo stesso Premio Oscar) ha avviato una collaborazione stabile con il compositore argentino.
Alessandro Calcagnile ha debuttato come direttore a ventitré anni, sul podio dell’Orchestra Nuova Sinfonica Italiana alla Sala Santa Cecilia del Parco della Musica di Roma. Si è esibito nei più importanti teatri di tradizione italiani (Arcimboldi e Auditorium di Milano, Sociale di Como, Ponchielli di Cremona, Comunale di Benevento, Municipale di Fidenza, Civico di Vigevano, delle Arti di Salerno, Teatrino Reale di Monza) ed esteri (Bruxelles, Londra, San Pietroburgo, Tokyo, Osaka, Cincinnati, Montevideo, Buenos Aires..). E’ apprezzato interprete del repertorio novecentesco e contemporaneo. Ha lavorato con numerosi compositori, sia come pianista sia in qualità di direttore stabile del New Made (New Music And Drama Ensemble).

Riuniti nella formazione “Pianox2”, Spinosa e Calcagnile interpretano un repertorio che spazia dall’antico al contemporaneo, dal cameristico al solistico con orchestra, collaborando con l’Orchestra da Camera di Lugano, l’Orchestra da Camera d’Aosta, l’Orchestra Nuova Sinfonica Italiana, i Solisti Lombardi. Hanno eseguito in prima assoluta e registrato con Rai Trade composizioni per quattro mani a loro dedicate da importanti compositori. Apprezzato anche all’estero, il duo è ambasciatore della nuova musica contemporanea italiana nell’ambito di progetti internazionali in Europa, Asia e Sud America.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.