Al tempio civico si ricordano le vittime delle mafie

Il comitato Amici del Tempio Civico allestirà la chiesetta per ricordare Giovanni Falcone, la moglie e la scorta uccisi nel '92 a Capaci e don Pino Puglisi per la sua beatificazione

In questi giorni il Comitato Amici del Tempio Civico, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, ricorda alcuni anniversari significativi con allestimenti dedicati. Giovedì 23 maggio, a memoria della strage di Capaci, in cui morirono Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro, sarà esposta la foto del magistrato con la sua celebre frase: “Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continuano a camminare sulle gambe di altri uomini”.
Sabato 25 maggio, in occasione della proclamazione a Beato di don Pino Puglisi (15 settembre 1937-15 settembre 1993), saranno invece esposti la foto e una riflessione del sacerdote ucciso dalla mafia: “E’ importante parlare di mafia soprattutto nelle scuole per combattere contro la mentalità mafiosa che è poi qualunque ideologia disposta a svendere la dignità dell’uomo per soldi. Non ci si fermi però ai cortei, alle denunce, alle proteste, tutte queste iniziative hanno valore ma se ci si ferma a questo livello sono soltanto parole. E le parole devono essere confermate dai fatti. Se ognuno fa qualcosa allora si può fare molto”.

Si ricorda infine che venerdì 24 maggio alle ore 20,30 mons. Livetti e mons. Pagani concelebreranno una messa in suffragio di Angioletto Castiglioni, in occasione del secondo anniversario della sua scomparsa. A conclusione della celebrazione, saranno proposte preghiere delle tre religioni. Jessica Bosatelli reciterà una preghiera di Giovanni Paolo II dedicata alla Madonna, Madre della Pace, Lilli Pesaro leggerà un salmo ebraico, e una cittadina musulmana una preghiera sempre sul tema della pace.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.