Alafaci fa festa: prima vittoria da professionista

Il velocista di Carnago conquista in Olanda la Oomlop der Kempen e si gode il successo dopo tanti piazzamenti. «Felice e orgoglioso di aver ripagato lo sforzo della squadra»

Dopo i successi "esotici" di Noemi Cantele, la prima vittoria in carriera di Valentina Carretta e la seconda di Ivan Santaromita, arriva un’altra festa per il ciclismo varesino. Ieri – domenica 19 marzo - in Olanda è stata la volta di Eugenio Alafaci: il giovane di Carnago ha infatti conquistato il primo trionfo tra i professionisti del pedale. Teatro dell’impresa del velocista della Leopard Trek (il team "serbatoio" della Radioshack) è stata la Omloop der Kempen, disputata sulla distanza dei 200 chilometri: Alafaci è stato protagonista di una fuga con 11 uomini (tra cui il suo compagno di squadra Baffi) e nel finale ha chiuso un tentativo di Lammertink che poi ha battuto allo sprint. Quella di Alafaci è anche la prima volta di un italiano nella gara che si disputa dal 1948 nella città di Veldhoven, prova che negli ultimi anni ha visto trionfare corridori del calibro di Terpstra, Boom, Bos ed Eeckhout.
Il 22enne carnaghese (compirà 23 anni ad agosto) è in un buon momento di forma (sabato era giunto terzo in una prova dedicata all’ex iridato Jean Claude Criquelion) e ha così potuto stappare per la prima volta lo spumante dal gradino più alto del podio, un risultato finora sfiorato in più occasioni (tanti i suoi piazzamenti nel suo primo anno e mezzo da "pro") ma mai raggiunto. «Sono super felice per questa vittoria – ha detto Eugenio dopo la premiazione – stavo diventando ansioso per l’assenza di successi e ora mi sento più rislassato ma anche orgoglioso per aver ripagato la squadra con questo risultato. I miei compagni hanno svolto un ottimo lavoro a supporto, sono felice di aver completato l’opera». Ora il programma di Alafaci prevede una corsa in Austria a inizio giugno e due successive gare a tappa in Francia sempre nel mese prossimo: rotto il ghiaccio, c’è ora la possibilità di provare a fare il bis.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.