Alfieri: “Maroni e Del Tenno, venite qua a salvare l’Arcisate Stabio”

Il consigliere regionale del Pd chiede una maggiore assunzione di responsabilità da parte del governatore e del suo assessore, per salvare il cantiere e aiutare i comuni coinvolti

Il consigliere regionale Alessandro Alfieri chiede al governatore Maroni di metterci la faccia: «Non basta dire che garantisce lui per la Arcisate Stabio, deve venire qua, parlare con i sindacati e i sindaci, deve mettere in campo tutto il peso della Regione Lombardia – osserva – perché il presidente quando dice che siamo come un medio stato europeo ha forse anche ragione, ma poi ci deve dimostrare che sa come evitare che si fermi una delle ferrovie più importanti per la nostra economia». 
Alfieri fa una chiamata in causa di tutti i governanti: sono tanti i politici che possono e devono evitare che il cantiere si fermi: «C’è il presidente della regione, ma anche l’assessore Del Tenno – dice Alfieri – il quale ha affermato che sta lavorando ogni giorno a questo problema, ma intanto non ha trovato il tempo di venire a parlare con i sindaci del territorio, che si trovano i paesi spaccati in due. Vanno ascoltati anche i sindacati che denunciano il rischio della perdita di 200 posti di lavoro. Anche il ministro delle infrastrutture Lupi, che è un lombardo, deve intervenire presso Rfi per evitare che salti l’appalto.  Noi del centrosinistra ci siamo. Il governo Prodi garantì il finanziamento alla ferrovia, dunque una parte del lavoro lo abbiamo fatto e siamo disponibili al dialogo sul tema. Ma bisogna aiutare questi comuni, occuparsi del problema occupazionale ed evitare la figuraccia internazionale».
Secondo Alfieri va assolutamente trovata una soluzione entro il 2015 per arrivare in tempo con l’expo, ma i tempi adesso sono problematici. E’ probabile che il cantiere perda dai 6 mesi a un anno. La consegna potrebbe slittare fino al 2015. E oltre. «Mi aspetto che l’assessore regionale Del Tenno, che viene a Varese venerdì prossimo, sia in grado di offrire una maggiore vicinanza al territorio». Alfieri ricorda che bisogna occuparsi dei disagi momentanei che investono tutti i cittadini della Valceresio, come ad esempio quello dei treni che non possono più transitare fino a Porto Ceresio. Il traffico è stato spostato su gomma, con inevitabili problemi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.