Alla Galleria Arte Armanti la mostra di Tindaro Calia

La mostra del pittore milanese verrà inaugurata sabato 18 maggio, alle 18,30

Sabato 18 maggio, alle 18,30, alla Galleria Arte Armanti verrà presentata la mostra di Tindaro Calia

Tindaro Calia è nato nel 1956 a Segrate (Mi), dove vive e svolge la sua attività artistica. Insegna discipline pittoriche presso il Liceo Artistico di Lodi. Gli anni ’70 sono per Calia anni di profonda ricerca culturale. Va ricordato, infatti, quanto importante sia stato per lui l’aver partecipato alla messa in scena di rappresentazioni teatrali con la regia di Giorgio Streheler, al "Piccolo" teatro di Milano. L’incontro con il grande regista e la continua frequentazione durante la realizzazione di alcuni suoi spettacoli, sono stati eventi che hanno lasciato in Tindaro Calia una ricchezza di apprendimenti validi per la sua maturazione artistica . L’excursus artistico di Calia passa attraverso le sue mostre più importanti e la partecipazione a concorsi che gli hanno conferito riconoscimenti e premi di alto valore artistico. A partire dall’esordio del lontano 1979, in cui viene selezionato dal critico Mario De Micheli che propose una mostra collettiva alla Fondazione Corrente ( "Esperienza immagine", Milano, 1979), progressivamente è stato un crescendo di premi e riconoscimenti in concorsi e mostre collettive, negli anni che vanno dal 1981 ad oggi. Si svolgerà in quell’anno la sua prima personale alla Galleria San Fedele di Milano, in seguito alla selezione della precedente collettiva "San Fedele – Quadro giovani". Il gallerista Vincenzo Palmieri, conosciuto nel 1987, sarà promotore nel 1991 della sua attività, facendolo partecipare ad "Arte contemporanea, al Castello di Sartirana". Seguiranno attività espositive con inviti e manifestazioni collettive, promosse dai critici Giorgio Seveso e Carlo Franza. Tra queste emerge la partecipazione alla manifestazione "Arte giovane in Lombardia", organizzata da Giorgio Seveso e Rossana Bossaglia. Nel 1992 organizza una sua mostra alla Galleria Airone a Messina e alla Galleria Bonaparte di Milano, mentre nel 1996 partecipa alla manifestazione "Figurazioni", arte di immagine in Lombardia, svoltasi al Museo della Permanente di Milano.
Dal 1998 le sue opere sono esposte in permanenza nella Pinacoteca Comunale d’arte contemporanea di Ruffano (Le) e nella Fondazione di Don Tonino Bello di Alessano (Le). In questo stesso anno inizia la collaborazione con il critico Renato Valerio e si assiste alla sua partecipazione alle rassegne di pittura murale di "Casoli Pinta", comune di Atri (Te). Segue l’invito nel 1999 a partecipare alla realizzazione di una pittura murale a Foza sull’altopiano di Asiago (Vi). Contemporaneamente inizia la sua collaborazione con la Galleria Armanti di Varese che lo propone con diverse attività espositive. Negli ultimi anni ha alternato il suo impegno nella realizzazione di opere per enti pubblici e privati, con la creazione di cicli tematici che attingono alla riscoperta della memoria storica della società rurale e che sono inseriti in contesti architettonici definiti. Tra questi le pitture murali nel Municipio di Volpara (Pv), i dipinti su tavola per la sede della ditta Santi (Pc), le opere per la sala consigliare del Municipio di Val di Nizza (Pv) e una serie di pitture murali nella città di Lerida in Spagna. Ha partecipato inoltre a mostre collettive: rassegna " Naturarte", Lodi 2001; "Miart", Milano edizione 2001; la mostra "Europe Art Languages" Milano-Villach nel 2002 ;l’ esposizione alla Biennale d’Arte di Lodi nel 2007 e la mostra "Masters of Brera" Art Exhibition Shanghai 2008, al Museo di Arte Moderna Liu Haisu in Cina. Nel 2012 ha allestito una personale nella Chiesa degli 
Alemanni a Messina e nell’ultimo anno ha realizzato una mostra, in occasione del “Fuori Salone” edizione 2013, alla Galleria Pinxi New Art di Milano.

dal 18 maggio al 22 giugno 
orari 9,00-12,00 15,30-19,00 Domenica e Lunedì su appuntamento 0332231241 
Catalogo in Galleria

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.