Arriva l’Expo, simulazione di blackout

La notizia data oggi in Commissione Ambiente dall’Assessore Simona Bordonali durante un’audizione riguardante le linee programmatiche d’intervento per i prossimi anni – Annunciato un coordinamento macroregionale per le zone a rischio e una nuova mappatura delle zone sismiche

expo 2015Una grande simulazione di un blackout che testi le capacità d’intervento e reazione delle strutture di pronto intervento in vista di eventi eccezionali come Expo 2015 e la creazione di un vera e propria educazione alla prevenzione fin dalle scuole, attraverso una rete di corsi da avviarsi con la collaborazione dell’Ufficio scolastico regionale.
Sono alcune delle linee guida programmatiche dell’Assessorato alla Protezione Civile, Sicurezza e Immigrazione esposte stamattina in un’audizione davanti ai commissari della Commissione Ambiente e Protezione civile presieduta da Luca Marsico (PdL) dall’Assessore Simona Bordonali (Lega Nord).
L’assessore ha tenuto a sottolineare che la grande prova di pronto intervento è prevista in autunno. “Lo scenario – ha detto Bordonali – sarà un vasto blackout. Il nostro obiettivo è quello di realizzare esercitazioni che simulino particolari scenari emergenziali, per consentire una risposta sempre più celere e mirata alle diverse eventualità che possono presentarsi, soprattutto in vista di Expo 2015.” “E’ importante – ha aggiunto poi l’assessore – creare una vera e propria cultura della prevenzione. Tutto ciò sarà possibile solo se inizieremo a costruire un percorso di conoscenza che parte dalle scuole e che sappia coinvolgere i bambini fin da piccoli”.
Simona Bordonali ha poi sottolineato che l’Assessorato svilupperà una crescita della cultura della protezione civile attraverso anche un coordinamento macroregionale, dunque coinvolgendo quelle Regioni come Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna che con la Lombardia vivono aspetti emergenziali comuni derivanti dalla vicinanza dei rispettivi confini. Altri aspetti sottolineati sono quelli relativi all’allineamento della normativa regionale con quella nazionale, alla nuova mappatura delle zone sismiche e il sostegno tecnico e finanziario ai piccoli comuni per opere di pronto intervento.
“Ringrazio l’Assessore Bordonali – ha detto il Presidente della Commissione Ambiente Luca Marsico (PdL) – per la precisa e puntuale esposizione fatta sulle linee d’intervento programmatiche. Sono sicuro, vista la preparazione dell’Assessore e anche dei Commissari di questa Commissione, che il rapporto di collaborazione sarà ampio e totale”.
(mag)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.