Ascom presenterà l’Osservatorio Economico Intercomunale del Terziario

Iniziativa avviata dalla sezione cittadina dell’associazione dopo aver sentito tutte le amministrazioni locali. Giovedì scorso l’incontro con la Giunta saronnese

«Il commercio a Saronno si trova a dover affrontare sfide sempre più difficili. Dobbiamo intervenire, insieme». Sono state queste le parole con cui Antonio Renoldi, Presidente di Confcommercio Ascom Saronno, ha iniziato il suo discorso alla Giunta Comunale di Saronno lo scorso giovedì 16 maggio. Alla presenza del Sindaco, Luciano Porro e di tutti gli Assessorati sono state esposte le difficoltà a cui il terziario saronnese è sottoposto in questo momento di forte crisi economica.

«Anche per Saronno, come già fatto per gli altri comuni di competenza territoriale delle nostra Associazione, abbiamo chiesto la possibilità di istituire un tavolo di confronto e di studio per adottare strategie finalizzate al rilancio del commercio di vicinato – spiegano dall’associazione -. Prontamente, e senza alcun indugio, la Giunta Comunale ha risposto positivamente a questo nostro appello , tant’è che il primo cittadino di Saronno ha chiesto di poter ascoltare le aspettative e le richieste dei commercianti del territorio».

 

Nei prossimi giorni verranno organizzati incontri per gli esercenti del Comune di Saronno al fine di spiegare loro i dettagli dell’incontro avuto con la Giunta Comunale, così da ottenere idee propositive nell’ottica di concretizzare linee di intervento efficaci.

«Cogliendo l’occasione della disponibilità della Giunta Comunale di Saronno e di tutte le altre amministrazioni comunali visitate (a breve incontreremo anche Origgio)- proseguono dall’associazione -, viene presentato il progetto di Ascom che consiste nell’istituzione di un Osservatorio Economico Intercomunale del Terziario ossia, un’occasione in cui gli assessorati dei comuni di nostra competenza, in sinergia con gli Istituti scolastici, i soggetti economici e gli Sportelli del Lavoro, si confrontano e collaborano per “fotografare” il territorio e lavorare per cercare di fronteggiare il problema della crisi economica a livello locale».

 

«Una così grave crisi economica non ha mai inficiato tanto pesantemente su cittadini ed imprese – commenta Roberto Carettoni direttore di Confcommercio Ascom Saronno – urge istituire un tavolo composto da “tecnici” che si attivi per analizzare i dati riguardanti l’occupazione e le attività produttive e commerciali. Seguiranno considerazioni e proposte atte a investire sullo sviluppo economico ed un risanamento del tessuto commerciale locale».

A questo argomento si sono agganciati altre tematiche già note all’Amministrazione comunale, che comunque sono state sottolineate da Ascom, quale: il problema dell’accattonaggio nel centro storico di Saronno. Una concausa del degrado del centro pedonale nonché una caduta di stile dovuta a queste persone che desta insicurezza fra i cittadini.

 

«È un dato di fatto che il numero di mendicanti che sostano in prossimità delle vetrine dei negozi è piuttosto consistente e tale presenza comporta una repulsione nella clientela che si allontana dalle vetrine e quindi una possibile perdita di incasso per gli esercenti – proseguono da Ascom -. A fronte di questa problematica, Confcommercio Ascom Saronno, ha inviato una lettera al primo cittadino chiedendo espressamente, a nome di tutti gli associati, un maggiore controllo sul territorio ed un intervento atto a sanificare l’area del centro storico.

«Il centro storico deve tornare ad essere di qualità, ma soprattutto un luogo sicuro e protetto in cui stare» con queste parole Fabrizio Rosio, giustifica la richiesta di Ascom nei confronti dell’Amministrazione comunale. Un ultimo appello viene rivolto direttamente al Sindaco da parte di Roberto Carettoni, che ha esposto «il pericolo problema dell’Ikea e del parco commerciale annesso a tale centro, di prossima realizzazione. La Giunta ha mostrato preoccupazione ed ha garantito collaborazione a fronteggiare tale problematica».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.