Baby Giro d’Italia: si pedala anche con il Casinò

Presentata al Casinò Campione d’Italia la 2 edizione del Baby Giro: una gara ciclistica per la solidarietà a favore dei bambini-farfalla

Il Casinò Campione d’Italia ha ospitato la presentazione della seconda edizione del Baby Giro d’Italia, la manifestazione voluta da Anna Mei e Giuseppe Cianti  per coniugare, grazie a numerosi sponsor, la beneficenza e lo sport. Il Baby Giro, infatti, si propone un’opera di sensibilizzazione circa la condizione dei piccoli malati di una grave malattia genetica, l’epidermolisi bollosa, i cosiddetti bambini-farfalla, e di raccogliere fondi per finanziare le relative ricerca e terapia attraverso l’attività della onlus Debra Italia, presente il suo presidente Claudio Notarantonio.
E’ stato l’amministratore delegato del Casinò campionese, Carlo Pagan, a ribadire il senso del lavoro di squadra, prettamente sportivo, non dissimile da quello nel quale è impegnata la casa da gioco, per pervenire al risultato che ci si attende e di cui è testimone l’atleta paraolimpionico Roberto Bargna che ha riferito della propria esperienza. All’evento che a Campione d’Italia ha avuto origine, l’Amministrazione comunale, rappresentata dal consigliere Roberto Viano, ha accordato il patrocinio, e per telefono anche il sindaco Marita Piccaluga ha espresso l’adesione alla sfida della solidarietà che il Baby Giro d’Italia raccoglie lungo le tappe che le squadre ciclistiche affronteranno, compresa la cronoscalata della  Cisa, per raggiungere Roma. Il Baby Giro d’Italia 2013 partirà da Campione d’Italia nelle prime ore del 27 giugno per arrivarvi il successivo sabato, festa patronale dell’Urbe, concludendosi in piazza S. Pietro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.