Baby rapinatore arrestato con l’aiuto di Facebook

Una banda aveva derubato un 17enne in stazione. Un primo ragazzo era stato arrestato in aprile, tramite il suo profilo sul social network la vittima ha riconosciuto il capobanda 17enne

Niente foto segnaletiche ma la vittima riconosce i suoi rapinatori attraverso Facebook. È accaduto a Saronno e i fatti risalgono al 13 novembre scorso, quando alla stazione cittadina un ragazzo 17enne di Caronno Pertusella è stato circondato da un gruppo di coetanei che lo hanno immobilizzato e derubato del telefonino iPhone.

Uno dei membri della banda, un 19enne di Novate Milanese, aveva venduto il telefonino a un’amica, poi rintracciata grazie alla sim presente nel telefono. La giovane ha così indicato il 19enne e questi è stato arrestato nell’aprile scorso. Ma il ragazzo non ha voluto fare i nomi degli altri componenti della banda. I carabinieri hanno così scandagliato il profilo Facebook del 19enne e mostrato le foto dal ragazzo rapinato: è quindi stato identificato un ragazzo di 17 anni di Novate milanese, arrestato con l’accusa di concorso in rapina aggravata. L’ipotesi è che sia proprio lui il capo della baby banda, e attualmente si trova nel carcere di Pavia. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.