Battaglin, prima vittoria al Giro

Il giovane veneto, che non è parente della maglia rosa 1981, vince in uno sprint bagnato dalla pioggia. Di Luca ripreso in vista del traguardo, Paolini sempre leader

Non ha parentele con Giovanni, vincitore nel 1981 di Giro e Vuelta, ma Enrico Battaglin (foto da bardianicsf.com) ha dimostrato di valere il congome pesante che porta in giro, pedalando nel gruppo del ciclismo professionista. Il 23enne di Marostica, portacolori della Bardiani-Csf, ha vinto a Serra San Bruno (V. Valentia) la quarta tappa del Giro d’Italia, con una lunga volata sferzata dalla pioggia. Il maltempo ha flagellato la frazione odierna, scattata da Policastro Bussentino, ma ha contribuito a regalare un’altra giornata vivace alla carovana rosa che ha dovuto affrontare due salite non impossibili ma comunque utili a scremare il gruppo a poche decine di unità. Peccato per uno dei veterani della corsa, Danilo Di Luca, autore di un’azione nel finale insieme al colombiano Chalapud, spenta dagli inseguitori solo sul lastricato in vista del traguardo. Un altro corridore di grande esperienza, Luca Paolini (Katusha) conferma invece la maglia rosa conquistata ieri: il comasco si dimostra in forma andando anche a disputare la volata odierna. Alle spalle di Battaglin, davvero eccellente a battere tutti nettamente sul rettilineo conclusivo, si sono però classificati altri due forti finisseur azzurri, Fabio Felline (Androni) e Giovanni Visconti (Movistar). Sesto e primo degli uomini di classifica è l’australiano Cadel Evans, sempre alla ricerca di abbuoni utili alla classifica generale che Paolini comanda con 17" su Uran, 26" su Intxausti, 31" su Nibali e 34" sulla coppia d’assi Hesjedal-Wiggins.
Mercoledì si va da Cosenza a Matera con una frazione lungamente pianeggiante, che dovrebbe essere terreno per gli sprinter: Cavendish, vincitore all’esordio, è l’uomo più atteso ma sono tanti quelli pronti a battersi con Cannonball.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.