“Bilancio, inaccettabile l’approvazione con riserva del revisore”

Affondo del capogruppo della Lega, Romano Chierichetti, sull'approvazione del Bilancio: "L’anno che si è chiuso è ancora peggio del precedente"

«L’anno che si è chiuso è ancora peggio del precedente». Non usa mezzi termine il capoguppo della Lega Nord, Romano Chierichetti, per definire l’operato del 2012 dell’amministrazione comunale. «Due sono le valutazioni che intendiamo porre in evidenza. La prima riferita alla gestione puramente contabile/amministrativa e la seconda strettamente politica – spiega Chierichetti -. Entrambe convergono verso l’assoluta negatività, ma mentre quella politica, pur se i risultati avallano il nostro giudizio, può essere da voi giudicata di parte, la seconda è stata certificata dall’organo di revisione del nostro Comune che attraverso una dettagliata e puntuale relazione su quanto ha potuto visionare, ha sentenziato l’assoluta vostra incapacità e superficialità a gestire la macchina amministrativa di un Comune. Quindi se il revisore dei conti dichiara di dover approvare con riserva il consuntivo 2012 posto all’O.d.g. questa sera, c’è da chiedersi come questa maggioranza possa approvarlo senza porsi più di un dubbio ed assumersi ogni forma di responsabilità di fronte al rispetto delle regole che le normative vigenti impongono».

Ci preme evidenziare che a Castelseprio questa è la prima volta che l’organo di revisione esprime un parere con riserva su un documento che riassume un anno di vita amministrativa di un paese e che chissà come mai, guarda caso, è capitato proprio a voi. La carenza o la mancanza di documenti, la mancata consegna degli stessi, la incapacità nella gestione dei residui in alcuni capitoli di bilancio malgrado le sollecitazioni da noi fatte in più occasioni e la pessima gestione del personale dipendente, sono alcune dei più importanti rilievi posti dal revisore. Vi è stato dato tempo fino al prossimo 31 maggio per mettergli a disposizione quanto richiesto, ma intanto voi state approvando, assumendovi tutte le responsabilità conseguenti, il bilancio consuntivo 2012. Per quanto riguarda la valutazione politica, che comunque non può non prescindere da quella fatta dal responsabile revisore dei conti, la riteniamo semplicemente disastrosa e preoccupante da un punto di vista della prospettiva futura. I debiti da voi accumulati in questi ultimi anni assommati alla tassazione imposta con l’aumento della TARSU e con l’IMU stanno a testimoniare la vostra inaffidabilità, superficialità ed incompetenza».

Chierichetti insiste anche sul tema della sicurezza: «In modo sconsiderato e inopportuno non avete rinnovato la convenzione “Città Sicura” stipulata a suo tempo con i Comuni di Tradate, Lonate Ceppino e Locate Varesino. Oggi la stessa, considerata la forzata indisponibilità dell’unico agente alle dipendenze del nostro Comune, ci avrebbe permesso di utilizzare il personale dei Comuni convenzionati e di affrontare e risolvere tutti quei problemi propri del servizio di Polizia Locale. Vogliamo far presente inoltre che con la convenzione citata il nostro Comune avrebbe soprattutto risolto quanto previsto dall’art. 14 al comma 28 del D.L. 78/2010 che fa obbligo a tutte le amministrazioni entro il 31/12/2013 di gestire in forma associata il Servizio di Polizia Locale».
E ancora: «Non esiste una seppur minima programmazione che preveda la sistemazione del palazzo Comunale che è in una situazione a dir poco indecente sia da un punto di vista estetico che funzionale. Tutti gli impianti ed i servizi sono fuori norma, per non parlare del mancato intervento per l’eliminazione delle barriere architettoniche. Risulta poi alquanto singolare che un Ente Pubblico imponga al privato il rispetto della normativa relativa al risparmio energetico e non provveda all’adeguamento degli immobili di sua proprietà. E come non segnalare il mancato intervento sulla copertura in eternit sul deposito attrezzi posto sul retro del Comune». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.