Busto e Villa chiudono in bellezza

Ultima giornata della stagione regolare di B1: battute Pinerolo e Asti, le due grandi rivali si preparano alle finali Under 18. In B2 Cislago conserva il sesto posto, Castellanza è decima

Si è chiusa nello scorso fine settimana la stagione regolare dei campionati nazionali: anticipate tutte e quattro le partite delle squadre varesine di B1, per consentire ai talenti dell’Under 18 (tra cui Sylla, Perinelli e Parrocchiale) di partire per le qualificazioni ai Mondiali Juniores. Si confermano in gran forma Unendo Yamamay e MC Carnaghi, che ora puntano dirette alle finali regionali di categoria; stesso discorso per Orago, che però affronta la trasferta a Piancogno senza due titolari e va incontro alla sconfitta. Gorla, ormai senza più obiettivi e con sole 8 giocatrici a disposizione, si fa superare dalle giovani del Club Italia: l’obiettivo stagionale è raggiunto, ma ora c’è da valutare il futuro della Grima. In B2 Cislago porta a termine la stagione con un lusinghiero sesto posto; poco più sotto Castellanza, che ha pagato un inizio di campionato sotto le attese.

Club Italia-Grima Gorla Maggiore 3-1 (25-21, 25-23, 21-25, 25-21) – Gorla poco più che in vacanza, con Pagnin e Causevic in panchina. Il primo set è un dominio del Club Italia (7-3, 11-5, 18-12) finché dal 22-16 Massara non indovina il turno di battuta giusto per riportare le sue fino al 22-21; ci pensano però Nicoletti e un ace di Cappelli a chiudere. La Grima prova a reagire nel secondo set con una buona Casprini (6-8) e gli ace di Accoto portano il punteggio sul 7-13; dal 10-19, però, Gorla scompare letteralmente dal campo e consente al Club Italia di riportarsi sotto fino al 19-21, fino a completare la rimonta sul 23-23 e chiudere con Nicoletti. Colpo durissimo, ma Gorla non esce dalla partita e il terzo set (5-8, 9-16, 15-21) è finalmente positivo, con un solo errore in attacco. Nel quarto, equilibrato fino al 15-16, il Club Italia prende il volo con i servizi di Torchia e Mabilo, mettendo in croce la ricezione ospite, e va a chiudere 25-21.
GORLA: Accoto 4, De Angelis 13, Guarino 3, Moraghi 9, Massara 11, Casprini 12, Garzonio (L), Giorgianni. N.e. Causevic, Cortellezzi, Pagnin. All. Gervasoni.

Unendo Yamamay Busto Arsizio-Banca Cherasco Bentley Pinerolo 3-0 (26-24, 25-16, 25-18) – Persa la sfortunatissima Spirito per infortunio al legamento crociato, Lucchini schiera dall’inizio Ghezzi al posto di Angelina. Busto prova subito la fuga nel primo set, ma Pinerolo resta a contatto (8-7, 16-14) e le due squadre restano appaiate fino alla conclusione; il set point piemontese (23-24) è annullato da Piazza e ai vantaggi si impongono le biancorosse. Pinerolo esce dalla partita e nel secondo set è Unendo show: Taborelli con ben 13 punti trascina le sue al 25-16, mentre le ospiti perdono anche Midriano per infortunio. Anche nel terzo parziale nessun problema per le padrone di casa (8-4, 16-8) che chiudono con l’ace di una Tonello in grande spolvero.
BUSTO: Prandi 5, Taborelli 21, Tonello 7, Piazza 8, Degradi 11, Ghezzi 13, Varone (L). N.e. Angelina, Cialfi, M’Bra, Cornelli, Gnocchi. All. Lucchini.

MC Carnaghi Villa Cortese-Asti Volley 3-0 (25-20, 25-16, 25-15) – Il giorno dopo l’amaro addio della società alla serie A1, i tifosi di Villa si presentano in massa in via Speroni creando un’atmosfera da grande palcoscenico. In campo però Villa, pur priva di Parrocchiale, soffre solo nel primo set, quando dall’11-6 e 13-7 (ace di Rosso) si fa rimontare fino al 13-14. Un altro turno di battuta di Rosso (18-15) spiana la strada allo show di Sylla, che infila 4 punti consecutivi per il 22-16; si chiude con un errore astigiano in battuta. Nel secondo set l’equilibrio dura fino al 10-10, poi la solita Sylla firma il parziale del 17-12 e dal 20-16 arriva un altro break di 5-0 con due muri di Rosso. Il 4-0 iniziale del terzo set è il preludio a un dominio biancoblu (16-7, 20-12) fino al punto finale messo a segno da Sylla. Buona prova anche per Danesi e per Bonvicini in ricezione.
VILLA: Rosso 5, Ferrara 3, Danesi 10, Figini 4, Perinelli 9, Sylla 23, Bonvicini (L), Redaelli 2. N.e. Garbarini, Ruben. All. Bardelli.

Vistalli Foppapedretti Piancogno-Progetto Volley Carnaghi Orago 3-0 (25-23, 25-20, 25-18) – Senza Napodano e Tosi sono poche le armi a disposizione di Orago, che lotta comunque per due set sul campo della Foppa. Avvio equilibrato (8-7), poi le varesine provano a scappare sul 13-16 grazie a un’ottima Cane, ma vengono raggiunte sul 17-17. Finale in volata e Gallizioli chiude 25-23. Secondo set che parte bene per Orago (1-4), ma dall’8-11 cambia di segno: la Foppapedretti si riporta avanti 16-14 e allunga 20-16 fino al punto conclusivo di Gamba. Più netto il terzo set a favore delle padrone di casa (4-1, 8-3, 16-12).
ORAGO: Di Maulo 3, Ulaj 3, Peonia 9, Piani 6, Stefani 5, Cane 10, Della Canonica (L), Cerri 1, Guerini, Koetting, Castiglioni (L). All. Bosetti.

Girone A – Classifica finale: Monza 76; Albese 60; Settimo 56; Villata 53; BUSTO A. 49; Chieri 43; Asti 37; Desio 36; Pinerolo 32; VILLA CORTESE 31; GORLA 27; Foppapedretti 22; Club Italia 16; ORAGO 8.
Monza, Albese e Settimo ai playoff promozione. Foppapedretti, Club Italia e Orago retrocedono in serie B2.

B2 FEMMINILE – Si snoda senza grosse sorprese l’ultima giornata di campionato, con Casale che batte il Cistellum Cislago per 3-0 (29-27, 25-21, 25-20) ma non riesce ad agganciare al primo posto Mondovì, a cui basta un punto contro Genova. Il Cistellum, comunque, conferma il suo eccellente stato di forma opponendo grande resistenza alle monferrine: nel primo set un ace di Rimoldi vale l’11-13, mentre Irene Mazzaro firma il 19-19. Casale prende un piccolo vantaggio nel finale (23-21) ma viene raggiunta sul 24-24; ai vantaggi Monne fallisce il set point (27-27) e Ferranti chiude. Non molla Cislago nel secondo parziale (10-12, 15-16), da qui però parte un break di 4-0 per Casale che poi vola sul 22-18. L’ultimo tentativo di Elli (22-21) è frustrato da Lualdi che firma il 25-21. Terzo set con le ospiti ancora pronte a lottare, ma sempre all’inseguimento (7-5, 10-9) fino al 20-17 firmato da Sopranzetti in battuta; Casale ne approfitta e chiude sul 25-20, lasciando comunque in dote alla squadra di Nastasi un ottimo sesto posto. Sei punti in meno per la Gobbo Allestimenti Castellanza, che si regala un’ultima vittoria per 3-0 (25-18, 25-15, 25-23) contro la già retrocessa Alessandria: raggiunto l’obiettivo di vendicare la sconfitta dell’andata, che aveva dato il via a una serie negativa. Classica partita di fine stagione, con Maiocchi che può dare spazio a tutte le atlete. Il ds Steve Pozzi è soddisfatto a metà: “Abbiamo centrato l’obiettivo di inizio stagione, che era quello di disputare un campionato tranquillo e ottenere la salvezza. Certo, resta l’amaro in bocca perché le partite contro squadre come Casale e Trecate hanno dimostrato che, con più continuità e qualche infortunio in meno, avremmo potuto lottare per la parte alta della classifica. Adesso ripartiremo da questo gruppo, non saranno necessari troppi cambiamenti”.

Girone A – Classifica finale: Mondovì 68; Casale 67; Trecate 55; Collegno 53; Lecco 45; CISLAGO 42; Normac Genova , Galliate 39; Val Chisone 37; CASTELLANZA 36; Alessandria 22; Vercelli 16; Acqui 15; VGP Genova 12.
Mondovì promossa in B1. Casale e Trecate ai playoff promozione. Alessandria, Vercelli, Acqui e VGP Genova retrocedono in serie C.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.