Cabaret, acrobazie e teatro per aiutare i bambini in ospedale

Per acquistare due importanti apparecchiature pediatriche, il Ponte del Sorriso ha riunito artisti d'eccezione: da Max Cavallari a Sarah maestri, dai comici di Zelig ai Truzzi Volanti

I comici di Zelig, Max Cavallari, i Truzzi volanti e ancora la Tequila Band e le ragazze della Performance Academy. Tutti in una sera, tutti uniti per un solo fine: acquistare un ecografo per la diagnosi delle malattie dei bambini e un ecografo per la cardiologia pediatrica.

La regia, come sempre, è affidata alla Fondazione Ponte del Sorriso che invita tutti il prossimo 31 maggio alla ore 21 al teatro di Varese. Lo spettacolo, realizzato in collaborazione con il Comune di Varese e il patrocinio dell’Ufficio scolastico territoriale, vedrà sfilare sul palco Max Cavallari, che prosegue il suo instancabile sostegno per il Ponte del Sorriso: «Il Ponte del Sorriso è un progetto molto importante, che riguarda il nostro territorio e per questo continuerò ciò che avevo incominciato con Bruno nel sostenere l’ospedale dei bambini.  D’altronde noi siamo nati per far ridere bambini e ragazzini, tanto che mi sono tatuato sul braccio la scritta -amo i bambini, sopporto gli adulti-». Ha dichiarato Max «Racconterò di questo spettacolo a Bruno, gli dirò come prosegue il Ponte del Sorriso, così come gli parlo sempre».

Accanto a lui si esibiranno i comici di Zelig e Colorado, da Giorgio Verduci a Max Pieriboni, da Gabri Gabra a Bruce Ketta, e altri a sorpresa. Lo spettacolo di cabaret sarà  intervallato da ottima musica, grazie alla Tequila Band, gruppo composto da famosi musicisti che hanno collaborato con molti tra i più celebri cantanti, e dalle ballerine del corpo di ballo della Performance Academy. Un mix nel quale non mancano le acrobazie dei Truzzi Volanti, che hanno annunciato un nuovo numero a sorpresa super scintillante e super illuminato.

Fine della serata è quello di raccogliere 180.000 euro per comprare le importanti attrezzature pediatriche.
INGRESSO: euro 10,00 – 15,00 – 20,00 euro
Prevendita gratuita presso: Casa del Disco – Piazza Podestà – Varese – Ninnamamma – Viale Garibaldi 91 – Gavirate
Prenotazioni telefonando al Ponte del Sorriso Onlus: 0332.286946
Biglietti disponibili anche la sera dello spettacolo dalle ore 17.00

Condivide questo ambizioso obiettivo anche Sarah Maestri, che, con la regia di Andrea Chiodi, metterà in scena con "La bambina dei fiori di carta", il libro autobiografico scritto da lei stessa.

L’evento ha come obiettivo quello di promuovere la terapia del sorriso, quale attività necessaria ed indispensabile per aiutare i bambini ad affrontare con serenità la malattia ed il ricovero, evitando che questa esperienza comprometta il benessere psicologico del piccolo, condizionandone per sempre il loro futuro. Lo spettacolo, realizzato in collaborazione con il Comune di Varese e con il patrocinio della Provincia di Varese, si terrà il 25 maggio alle ore 21.00, presso il Teatro Santuccio. Ingresso libero.
Sarah Maestri è stata una bambina che ha dovuto subire un lungo percorso di degenza in ospedale, accanto ad altri bambini come lei, alcuni dei quali non ce l’hanno fatta. Il ricordo di quei giorni, riaffiorati in età adulta, l’hanno riportata alla consapevolezza che se lei, a tre anni, è riuscita a superare tutto quel dolore e ad essere quella che è oggi, lo deve anche a quelle "signore" che giocavano con lei, facendole realizzare fiori di carta.
«E’ la prima volta che mi esibisco a Varese e poterlo fare omaggiando chi ogni giorno regala un sorriso a un bambino malato, è ancora più bello. Sono una ex bambina dei fiori di carta ed è ai bambini e ai loro genitori che dedico lo spettacolo» ha dichiarato Sarah Maestri.
«Io e Sarah abbiamo la stessa età, la vita ci ha portato in luoghi diversi e a fare esperienze diverse, anche se nel mondo teatrale – ha affermato Andrea Chiodi  – Non abbiamo mai fatto un lavoro insieme ed è bello che la nostra prima volta, sia per i bambini del nostro territorio». 
Per la scenografia, i bambini del Ponte del Sorriso hanno confezionato 150 fiori di carta.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.