Candiani su Husqvarna: “Bene accordo sulla cig ora soluzione sul disastro occupazione”

Il senatore del Carroccio interviene sulla vicenda della storica azienda di Biandronno

«Oggi il caso Husqvarna, il noto marchio di produzione motociclistica di Biandronno in provincia di Varese, è approdato al ministero ed è da segnalare in modo timidamente positivo l’accordo tra proprietà e sindacati sulla cassa integrazione ordinaria definita per 13 settimane ma il nodo resta ancora l’assoluta necessità di trovare una soluzione alternativa alla chiusura come ad esempio il cambio di proprietà per mantenere sul territorio varesino la produzione».
Lo dichiara il senatore della Lega Nord Stefano Candiani ( a destra nella foto)
«Il ministero è dunque attento alla problematica e la proprietà si è dovuta piegare a una nuova impostazione condivisa con i sindacati nonostante continuino comunque ad avere un atteggiamento sprezzante. Speriamo insomma si trovi un accordo anche se la nostra intenzione è di chiedere un’audizione in sede parlamentare affinché cada la cortina di ferro e vengano a galla i rispettivi intenti e le responsabilità sia della precedente gestione (Bmw) sia del subentrante (Pierer Industries -Ktm) su quella che può essere definita come una vera e propria speculazione industriale. Una situazione che il territorio non può sopportare e che non si deve ripetere. Ne va del rispetto per la storia di un’industria come quella varesina fondata sul lavoro e non sullo sciacallaggio industriale. Il nostro sistema dimostri – conclude Candiani – di non essere debole e inerme, dobbiamo difendere con i denti le nostre eccellenze ». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.