Centauri in festa tra musica, birra e moto

Settima edizione per l'evento organizzato dal Motoclub Gemonio all'area feste di via Curti. Sul palco McChicken (venerdì 17), Sons of Fortune e Riff Raff (sabato 18). Ricavato in beneficenza

Quest’anno il Motoclub Gemonio raddoppia: alla tradizionale festa di maggio, ormai alle porte, l’associazione del presidente Mattia Bodini affiancherà nel prossimo mese di giugno (dal 7 al 9) la novità del raduno nazionale "Motor’s Lake" che avrà il proprio cuore a Laveno. Intanto però, come accennato, scocca l’ora della settima edizione di "Motoclub in Rock", una due giorni di musica, spettacolo e naturalmente motori allestita tra il parco feste e il campo sportivo di via Curti a Gemonio.
L’apertura è prevista per venerdì sera, 17 maggio: dalle 18 in avanti apriranno i banchi gastronomici con grigliate, pizza all’aperto, patatine fritte e bevande. Qui naturalmente non può mancare la birra (Hacker-Pschorr) che sarà l’ingrediente fondamentale anche del concerto previsto in serata: sul palco saliranno infatti i "McChicken", la band più famosa tra quelle che propongono musica in stile Oktoberfest, naturalmente riveduta e corretta per il pubblico italiano e lombardo.
Sabato 18 invece si comincia fin dal pomeriggio: stand aperti dalle 16, gastronomia sempre dalle 18. Il programma è corposo e prevede ben due concerti: alle 20 toccherà ai "Sons of Fortune" mentre dalle 22,30 saranno sul palco i "Riff Raff", band milanese che ha nel suo repertorio il tributo agli Ac/Dc. Nel mezzo però ci sarà anche il momento più prettamente motociclistico ovvero la "Sfilata Luminosa", un motogiro serale che partirà alle 21,15 per fare ritorno a Gemonio dopo cira cun’ora a motori rombanti.
Come avvenuto negli anni passati, gli organizzatori della festa hanno deciso di dedicare l’evento a tre soci scomparsi, Alex, Manuel e Salvatore. Inoltre non manca il risvolto benefico che ha caratterizzato anche le edizioni precedenti di Motoclub Gemonio in Rock: questa volta il ricavato della festa sarà devuoluto alla sede di Besozzo della Fondazione Renato Piatti, perché possa portare a termine uno dei propri progetti attualmente bloccato per mancanza di fondi. Una ragione in più per fare un salto a Gemonio e divertirsi insieme ai tanti appassionati di motociclette della zona.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.