Chi è Guglielmo Epifani

La biografia del nuovo segretario del Partito Democratico

 guglielmo epifaniAlcuni cenni biografici di Guglielmo Epifani, nuovo segretartio del Pd (fonte: wikipedia)

Guglielmo Ettore Epifani (Roma24 marzo 1950) è un sindacalista e politicoitalianoNel 1953 la famiglia si trasferì a Milano per poi tornare a Roma, nel quartiere Talenti, dove Epifani terminò il liceo presso il liceo Orazio conseguendo la maturità classica nel 1969. Nel 1973 si laureò all’Università La Sapienza di Roma in filosofia con una tesi su Anna Kuliscioff e successivamente si iscrisse alla CGIL, dove lavorò come sindacalista. Nel 1974 diresse la Casa editrice della Confederazione, l’Esi, aumentando in maniera considerevole il suo prestigio all’interno della confederazione: nel giro di due anni approdò prima all’Ufficio sindacale, dove coordina le politiche contrattuali delle categorie, e poi all’Ufficio Industria della Confederazione.

Socialista, nel 1979 inizia la sua carriera di dirigente sindacale con l’incarico di segretario generale aggiunto della categoria dei lavoratori poligrafici e cartai. Nel 1990entra nella segreteria confederale e nel 1993 sarà nominato segretario generale aggiunto da Bruno Trentin. È stato iscritto prima al Partito Socialista Italiano e, dopo la fine del PSI, al partito dei Democratici di Sinistra.

Vice di Sergio Cofferati dal 1994 al 2002, a seguito della conclusione del mandato di Cofferati, diviene Segretario Generale della CGIL, la più importante organizzazione sindacale italiana, primo socialista a guidarla dai tempi della sua ricostituzione nel1944.

Il 16 ottobre 2010 Guglielmo Epifani pronuncia il suo ultimo discorso da segretario CGIL in Piazza San Giovanni, a Roma, in occasione della manifestazione della FIOM.

Il 3 novembre 2010 gli succede alla guida della CGIL Susanna Camusso, prima donna segretaria della CGIL.

Alle Elezioni politiche italiane del 2013 è candidato ed eletto alla Camera dei Deputaticome capolista della lista PD nella circoscrizione Campania I.

Dall’11 Maggio 2013 è stato nominato con l’85,8% dei consensi (534 voti) segretario del Partito Democratico, con la missione di traghettare il partito verso il congresso di ottobre. È il primo ex-socialista a guidare il PD.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.