Cimberio a caccia della qualificazione alle semifinali

Quarta partita tra Venezia e Varese (20,30 al Taliercio di Mestre) e primo match ball per i biancorossi. Vitucci e Vescovi concordi: "Proviamo a chiudere la serie al più presto". Segui il liveblogging su VareseNews

Dal nostro inviato a Venezia – C’è una semifinale da cogliere al volo, per non farsi venire la minima paura e per guadagnare qualche giorno di riposo in vista del prossimo turno dei playoff. La Cimberio di Vitucci, che si divide in queste ore tra un hotel di Mogliano Veneto e il palasport Taliercio dove questa sera (giovedì 16, ore 20,30) i biancorossi proveranno a dare la quarta e ultima stoccata all’Umana Venezia padrona di casa. Difficile ipotizzare che gara sarà: la Reyer, al di là dei comprensibili proclami di voler tornare almeno per una volta a Varese, è sembrata piuttosto rassegnata vista la superiorità biancorossa nelle prime tre partite. Non è però da escludere un colpo di coda granata (per esempio con Clark, la maggiore delusione fino a qui) soprattutto se la Cimberio dovesse sentirsi appagata dopo il 3-0 di martedì. Certo, c’è ancora un punto da fare, ma la serie pare davvero segnata. A Mestre arbitreranno Cerebuch, Martolini e Quacci.

PARLA VITUCCI – Di sicuro anche sul fronte varesino le parole della vigilia indicano la volontà di raggiungere il 4-0. Lo dice il presidente Vescovi ai microfoni di VareseNews (GUARDA IL VIDEO), lo ribadisce coach Vitucci al termine dell’allenamento del mercoledì sera al Taliercio. «Sappiamo di avere le capacità e la potenzialità per chiudere la serie in quattro partite – spiega il coach – Non voglio guardare troppo avanti, a quel che sarà, ma mi pare di poter dire che se abbiamo fatto tre buone gare non vedo perché non dovremmo ripeterci una quarta volta. E lo dico con il massimo rispetto possibile per un’avversaria forte e che proverà a metterci i bastoni tra le ruote. Abbiamo il primo match ball, dobbiamo provare a sfruttarlo subito».
Dopo “l’antipasto” nell’ultima partita di stagione regolare, questa serie playoff sta regalando all’allenatore della Cimberio una vera sfida fratricida contro la squadra della sua città, con la quale ha raggiunto per la prima volta il basket di vertice. «Le sfide qui, di questa importanza, mi hanno permesso di incontrare molte persone che da tempo non rivedevo; nei miei confronti non ho visto ostilità, perché oggi sono un avversario ma sicuramente non sono un nemico. Poi giustamente la gente tifa Reyer ma lo fa dando vita a una bella atmosfera durante la partita». Nessuna indicazione infine sul giocatore che andrà in panchina: Vitucci ha probabilmente già deciso ma tiene per sé il nome dell’escluso.

LIVE – Come di consueto VareseNews seguirà in diretta la partita del "Taliercio" grazie al nostro liveblogging, che oltre all’aggiornamento in tempo reale di quanto accade sul parquet permette di aggiungere contribuiti multimediali e ospitare i vostri commenti. La diretta dei quarti è sempre aperta (CLICCA QUI) e proseguirà anche questa sera; per partecipare si può anche utilizzare l’hashtag #varesevenezia su Twitter e Instagram.

I PLAYOFF DEGLI ALTRI – Se questa sera si gioca a Venezia e Siena (dove la Montepaschi prova a riacciuffare Milano, avanti 2-1), ieri – mercoledì – le altre due serie dei quarti di finale si sono rimessi in perfetto equilibrio. Cantù ha vinto in casa con Sassari in un match dall’andamento simile a quello precedenti: Lenovo avanti anche con un buon margine ma rimontata nel finale sino all’errore sulla sirena di Thornton (82-80). 23 i punti di Ragland per i brianzoli, 19 quelli di Becirovic tra i sardi. L’Acea Roma invece raggiunge il 2-2 vincendo a Reggio Emilia un match equilibrato fino alla fine (68-71) grazie all’accoppiata formata da J. Taylor e Datome (18 e 20 punti); alla Trenkwalder non bastano i 19 di D. Taylor.

LEGGI ANCHE
Achille, Bebe e Dino: la Cimberio si avvicina a gara 4
Cimberio devastante, Venezia cade per la terza volta

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.