Cimberio – Umana: i protagonisti

Scopriamo chi sono i giocatori che daranno vita ai duelli sul parquet nel quarto di finale playoff tra Varese e Venezia

Vitucci e Mazzon – entrambe veneziani – in panchina, una dozzina di uomini per parte da mandare in campo per prendersi una qualificazione alle semifinali che sarebbe comunque storica per entrambe le rivali, Cimberio Varese da una parte e Umana Venezia dall’altra. Vediamo quindi chi saranno i protagonisti sul parquet di questa serie che si preannuncia equilibrata, visto che Varese ha vinto la regular season ma la Reyer ha battuto due volte i biancorossi.

PLAYMAKER
La coppia della Cimberio, formata da Mike Green e Andrea De Nicolao, è una delle più affiatate e collaudate della Serie A. L’americano è il titolare, guida la squadra con il piglio del "capo" ma sa di avere un’alternativa valida nel giovane azzurro, capace spesso di cambiare ritmo al gioco della Cimberio. Entrambi saranno chiamati anche a una prova difensiva di spessore: tra gli orogranata infatti c’è quel Kiki Clark che ha deciso il match domenica scorsa e che è il principale terminale offensivo veneto. Al suo fianco due uomini di infinita esperienza come Massimo Bulleri e Ivan Zoroski, entrambi utilizzabili in un quintetto con due registi, insieme allo stesso Clark.

GUARDIE
La Cimberio si affida ad Adrian Banks, guardia dalla partenza rapidissima e dall’arresto e tiro fulminante. Qualche problema in più si pone nel tiro da 3, anche se ultimamente "AB" è migliorato; il suo cambio è Bruno Cerella, non del tutto ripreso dal lunghissimo infortunio. Per questo potremmo vedere anche tra le fila di Varese la soluzione con due play. Venezia, oltre al già citato Zoroski, può alternare i due americani di lungo corso tricolore, Alvin Young e Tim Bowers. Meno incisivi di qualche anno fa, rimangono comunque giocatori affidabili, che sulla singola partita potrebbero lasciare segni importanti.

ALI PICCOLE
La sfida è altamente intrigante: capitan Ebi Ere da una parte, l’ex di turno Kuba Diawara dall’altra. Il francese, sfruttato da Recalcati come ala piccola "pesante" nella Cimberio dello scorso anno, sembrava difficilmente sostituibile e invece è stato rimpiazzato alla grande da Ere, uomo capace di incidere pesantemente sia in attacco sia in difesa, dove ha spesso cancellato le "punte" avversarie. Bella anche la sfida tra le rispettive riserve: Eric Rush è inesperto, altalenante, ma anche capace di serate molto brillanti; Guido Rosselli è un italiano spesso sottovalutato, in grado però di mantenere alto il livello di gioco nel ruolo e, talvolta, di decidere le partite.

ALI FORTI
Il rebus meno semplice della difesa varesina è il gioco di Szymon Szewczyk, il polacco (in passato cercato anche dalla Cimberio) che decise la partita di andata e che si è sempre rivelato un osso duro. Vitucci ha a disposizione due uomini dalle caratteristiche fisiche e tecniche molto diverse da quelle di Szewczyk, ovvero il tiratore Dusan Sakota e il saltatore Achille Polonara; ecco perchè non è da escludere l’impiego di Dejan Ivanov, che ha chili e rudezza per infastidire l’ex avellinese. A dar manforte a quest’ultimo c’è l’ex sassarese Jiri Hubalek, non un campione ma un elemento certamente utile.

PIVOT
La scelta di Venezia, dopo la cacciata del pachiderma Eric Williams, è stata quella di dare fiducia al giovane padovano Daniele Magro soprattutto a inizio partita, per poi "spendere" i minuti ancora utili del veterano Denis Marconato (era nella Benetton che perse la finale con i Roosters nel ’99). Chiaro che i due italiani non possono competere con quella forza della natura che è Bryant Dunston, anche se Mazzon chiederà loro di limitare il pivot newyorchese. Dunston avrà con sè il fido – e spesso sottovalutato – Janar Talts a meno che l’estone venga sacrificato per lasciare posto a Ivanov (sorte che condivide con Rush e Sakota). Occhio perché sotto canestro potrebbe spuntare il solito Szewczyk, che ha un raggio di tiro piuttosto ampio e potrebbe così "chiamare" Dunston lontano da canestro, liberando l’area per i compagni.

I NUMERI DI MAGLIA
Cimberio Varese:
5 Sakota, 6 Banks, 7 Rush, 8 Talts, 9 De Nicolao, 10 Green, 14 Balanzoni, 16 Bertoglio, 19 Cerella, 25 Ere, 33 Polonara, 42 Dunston, 44 Ivanov. All. Vitucci (Bizzozi / Jemoli).
Umana Venezia: 5 Clark, 6 Bulleri, 7 Diawara, 8 Marconato, 9 Zoroski, 10 Szewczyk, 13 Young, 14 Fantoni, 15 Bowers, 16 Rosselli, 18 Magro, 19 Hubakek, 20 Candussi. All. Mazzon (De Raffaele / Billo).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.