Cud online? La Regione chiede il ritorno parziale al cartaceo

Approvato all’unanimità la mozione di Elisabetta Fatuzzo (Pensionati) che chiedeva alla Giunta di promuovere presso il Governo e l’INPS tutte le iniziative utili alla modifica della legge

Invio anche cartaceo Cud, il Consiglio lombardo approva la richiesta di tornare anche alla vecchia versione di presentazione del Cud. Oggi è stato approvato all’unanimità la mozione di Elisabetta Fatuzzo, (Pensionati) che chiedeva alla Giunta di promuovere presso il Governo e l’INPS tutte le iniziative utili alla modifica della legge 24 dicembre 2012, che stabilisce che il CUD e, dal prossimo gennaio, anche il modello OBISM (che riporta le rate delle pensioni), siano disponibili unicamente in via telematica come stabilisce la legge. Fatuzzo ha spiegato come la scelta del Governo, nella direzione di semplificare la burocrazia, vada invece a creare problemi ai cittadini più deboli come pensionati e anziani. La mozione, che ha trovato il consenso di tutti i partiti, è stata anche condivisa dall’assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione Massimo Garavaglia che ha difeso “la libertà dei cittadini di scegliere il modello cartaceo o telematico”.
Si tratta di una questione che ha portato innumerevoli problemi e proteste nelle settimane scorse. Spesso agli anziani è risultato difficile entrare a disposizione del CUD per via telematica.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.