Dal Comune stop ai fondi per i “Nonni amici”

L’associazione che aiuta i bambini fuori dalle scuole non può più essere sostenuta dall’amministrazione comunale. Sindaco e assessore: “Stiamo cercando altre soluzioni, la sicurezza degli studenti è la nostra priorità”

In pensione i “nonni amici”? La conferma arriva direttamente dall’amministrazione comunale per voce del sindaco Luciano Porro e dell’assessore Giuseppe Nigro, durante un incontro con la stampa in municipio. L’associazione Nonni Amici si occupa di aiutare soprattutto la polizia locale nella gestione delle scuole, nell’organizzazione del traffico degli studenti durante le ore di punta in città. Ora però i fondi annui per l’associazione non possono più essere messi a disposizione nelle pieghe del bilancio.

«La sicurezza dei bimbi fuori dalle scuole elementari e materne resta una priorità della nostra Amministrazione – spiega l’assessore Giuseppe Nigro -. Ma a causa dei vincoli creati dalla spending review, non potremo più utilizzare il servizio dei “Nonni Amici” così com’è organizzato ora. I “Nonni Amici” continueranno la propria attività fino alla fine dell’anno scolastico e l’Amministrazione è già all’opera per trovare una soluzione alternativa da attivare a partire da settembre».

 

La conferma arriva anche dal sindaco Porro: «Non potremo più inserire a bilancio il contributo che l’Amministrazione versa annualmente ai Nonni Amici che lo utilizzano come rimborso spese e per le assicurazioni dei volontari. La spending review di Monti vieta però questo genere di spesa e quindi non possiamo che attenerci a quanto prescrive la legge».

Nei prossimi giorni è previsto già un incontro con i dirigenti scolastici e i genitori per trovare nuove soluzioni «che proprio alla luce dell’imminente incontro preferisco non anticipare – aggiunge Nigo -. Ovviamente se le associazioni volessero continuare a svolgere il proprio ruolo a titolo gratuito, sarebbe il massimo visto che riconosciamo a tutti loro un’altissima professionalità».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.