“Fatica e sudore per raggiungere il sogno”

Dopo anni di studio intenso, di gioie e di delusioni, Daniela Crisafulli ha coronato il suo sogno: ballare e insegnare alle future generazioni

Sudare, correre, progettare. E poi, inventare e insegnare. E poi danzare, danzare, danzare….
Si chiama Daniela Crisafulli ha 28 anni e vive a Luino. Un un’unica grande passione che le ha permesso di decidere, già da piccolina, la sua vita "da grande".
All’età di 6 anni, infatti, Daniela ha cominciato a prendere lezioni di danza. Classica, moderna, modern jazz e poi hip hop. Crescendo, la sua passione è aumentata, tanto che, alle superiori, la sua scelta era ormai un’ambizione. Dopo il diploma linguistico, ha fatto il provino ed è stata ammessa all’accademia Mas di Milano (Music Art and Show) dove si è diplomata nel 2006. Anni intensi: « dalle 9.30 fino alle 18.30 eravamo in classe a danzare, poi ritornavo a casa, lavavo il body e crollavo sul letto. Il giorno dopo si ricominciava….».
Dal terzo anno cominciano le audizioni, provini in giro per l’Italia, angosce, timori, gioie e delusioni: « Ogni volta è un terzo al lotto. Ti prepari tantissimo e, poi, non piaci perché non hai l’espressione giusta, o il colore dei capelli adeguato…la concorrenza è agguerritissima e la tensione è sempre alle stelle». Le soddisfazioni non sono però mancate: « Ho partecipato allo Xmas Show allestito dal teatro delle Erbe a Milano e poi varie parti in diversi musical, pubblicità…».
 
Una vita passata sui treni, girando di città in città, da audizioni ad audizioni: « Il ritmo mi logorava. Era tutto molto eccitante ma non abbastanza per giustificare la fatica. Così mi sono accorta che mi gratificava molto di più vedere i progressi delle mie giovani allieve. La scelta di diventare insegnante non è stata così difficile». Nonostante il diploma di danza, Daniela ha seguito ulteriori master e corsi di perfezionamento per acquistare maggiori titoli: « Ho deciso di dedicare le mie energie all’insegnamento: prima Luino, poi Varese al Foyer della Danza, e Agno in Svizzera». Una vita sempre in movimento, tra lezioni e concorsi: « È giusto che le mie allieve capiscano subito qual è la via, le difficoltà del confronto, le emozioni e le delusioni. Partecipiamo a numerosi concorsi per capire limiti e punti di forza: serve molto anche a me per aggiustare il tiro». Qualche settimana fa, le sue ragazzine di dodici anni hanno conquistato il secondo posto a un concorso di Asti.
 
Poi, lo scorso anno, il salto nel buio: « Ho deciso di aprire una scuola tutta mia. A Luino, in via Turati 48, c’è la Performance Accademy. Ero molto dubbiosa e terrorizzata dall’avventura. ma, in un mese ho avuto 200 iscrizioni. Una gioia incredibile. Grazie al tam tam, grazie alla partecipazione ad alcune manifestazioni della zona, a un flash mob in piazza, grazie anche a un passaggio televisivo su Rai2, ho scommesso e sono felice. In futuro chissà cosa potrà accadere, ma io mi godo il momento bellissimo, che avevo sempre sognato. La danza è la mia vita e se mi guardo indietro non ho alcun rimpianto. Oggi sono ciò che volevo essere ».
 

Con allievi dai 3 anni fino ai 40, Daniela non si ferma un minuto, quando non è in classe, prepara spettacoli, sceglie musiche, sforna idee e nuove iniziative: « La danza è il mio lavoro e il mio hobby. Il tempo libero non esiste: esistono solo le mie alunne, ormai amiche nella vita…».
E anche se non tutto luccica e sfavilla, " passo tanto tempo anche dal fisioterapista per rimettere in sesto il mio corpo…", la sua vita è il palcoscenico come lei stessa ha scritto sul suo profila Facebook: «E, come grandi attori, alziamo la testa e andiamo in scena in questo spettacolo chiamato "vita", sapendo che, tra gioie e dolori, sarà pur sempre un meraviglioso spettacolo». 

Galleria fotografica

Daniela Crisafulli, una vita per la danza 4 di 10


Leggi le altre "storie di giovani"

Daniel: studente con il sogno delle Olimpiadi

Un vulcano di nome Silvia

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 maggio 2013
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Daniela Crisafulli, una vita per la danza 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.