Firicano: “Ci voleva più attenzione nel finale”

Il tecnico della Pro Patria è amareggiato al termine della sconfitta per 2-1 contro il Monza e ammette: "Mi aspettavo una giornata diversa"

La Pro Patria perde 2-1 in casa contro il Monza e non riesce ancora a festeggiare la promozione in Prima Divisione. Si deciderà tutto nell’ultimo match di campionato a Casale domenica prossima dove alla Pro servirà un punto per poter finalmente alzare le braccia al cielo. Mister Aldo Firicano è decisamente amareggiato, soprattutto per gli ultimi minuti di partita quando delle disattenzioni hanno deciso la partita a favore dei brianzoli: «Speravo in una giornata diversa, ma nel calcio ci sono queste sorprese. Partita strana, condizionata da tanti episodi e nel momento in cui l’abbiamo raddrizzata, siamo mancati noi concedendo un gol e sbagliando una marea di occasioni. Probabilmente eravamo troppo tesi all’inizio e anche l’arbitraggio ha condizionato alzando la tensione. Ci sta un rimprovero perché con un pizzico in più d’attenzione avremmo portato a casa questa promozione. Dobbiamo rimboccarci le maniche e non far calcoli perché altrimenti facciamo la fine di oggi anche a Casale. Non vorrei parlare dell’arbitro, ma non credo che oggi siano impazziti tutti, anche i nostri collaboratori. Detto questo l’amarezza più grande è che avevamo la promozione in tasca e ce la siamo fatta sfuggire».
 
Soddisfatto il tecnico del Monza Antonino Asta: «Sapevamo quanto questa partita era importante per noi e sapevo anche che affrontavamo una squadra importante arrivando da una settimana negativa. Il pareggio con il Milazzo ci aveva lasciato una pesante zavorra e solo da venerdì i ragazzi hanno rialzato la testa. Quando hanno voglia di divertirsi e giocare fanno grandi cose, come accaduto oggi contro una grande squadra, in più in casa loro. Quando si affrontano due squadre forti il più delle volte a deciderla sono gli episodi, così come è accaduto oggi. L’arbitro non ha fatto bene per entrambe le squadre, prendendo decisioni troppo affrettate. Grazie ai ragazzi che hanno dato tutto e sono riusciti a portare a casa questa pesante vittoria. Ora vedremo settimana prossima contro il Fano, ma ora sarebbe un delitto non centrare i playoff».
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.