Fondazione Comi, le minoranze: “Consiglio comunale aperto”

La richiesta da un gruppo consiliare di Luino futura e il Partito Democratico

Riceviamo e pubblichiamo

In occasione del consiglio comunale di lunedì 29 aprile, il gruppo consiliare di Luino futura e il Partito Democratico circolo di Luino, hanno chiesto al Sindaco Pellicini, di convocare un Consiglio Comunale “aperto”, per dibattere e conoscere l’attuale situazione della Fondazione Mons Comi.
Sono trascorsi cinque masi dalla nomina del Commissario straordinario, dott Pesenti, ma la situazione economica in cui versa l’ente non sembra sia migliorata; così pure la posizione dei dipendenti non sembra essere esente da possibili e imprevedibili sviluppi.
La situazione debitoria dell’Ente risulta essere di difficile soluzione, come pure è sconosciuta a tutti l’esistenza di un preciso e organico piano di risanamento industriale.
“Essendo questo un tema di grande importanza per la città e il territorio, e di interesse pubblico generale per la cittadinanza, per gli ospiti e i loro famigliari, e per i dipendenti, riteniamo doveroso e necessario che come venga convocato un Consiglio Comunale “aperto”, affinché oltre ai Consiglieri Comunale, tutti, dalle forze politiche e sindacali, alla popolazione ma sopratutto ai diretti interessati al tema da discutere, possano intervenire portando il loro contributo, la loro opinione.
Confidiamo che il Sindaco e il Presidente del Consiglio Comunale accolgano la nostra legittima richiesta, dimostrando di voler contribuire a chiarire questa vicenda, e che almeno questa volta non si trincerino dietro futili scuse per non voler trattare una questione che qualche ombra ancora sta lasciando.”

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.