Furto all’antiquario, lo arrestano i carabinieri

In manette un uomo di 38 anni preso dai militari nel cuore della notte

carabinieri ris scientificaUn uomo di 38 anni di origini kosovare è finito in manette la notte scorsa accusato di furto. L’uomo, sostengono i carabinieri, si era introdotto forzando una saracinesca, all’interno di un negozio di antichità a Gemonio. L’esercizio, fornito di sistema di allarme e video sorveglianza, ha messo in strada subito una pattuglia di carabinieri della caserma di Cuvio che sono rapidamente arrivato sul posto. Dal negozio era sparito una botte in argento con decorazioni raffiguranti la divinità Bacco, del valore di 1000 euro. Ma una volta appurato il furto assieme al proprietario del negozio, svegliato attorno alle 4, i militari hanno passato al setaccio loa zona. Nel frattempo un residente a Gemonio ha chiamato il 112 per segnalare la presenza di un uomo in un garage condominiale: era la persona cercata dai militari, che lo hanno raggiunto e arrestato. Topo d’antichità o componente di una banda specializzata in furti d’antiquariato? Sulle indagini i detectives della compagnia di Luino mantengono il più stretto riserbo, come reso noto nel corso di una conferenza stampa. 
Intanto il 38 enne accusato di furto all’esercizio commerciale e di tentato furto all’abitazione, è stato assicurato alla giustizia e messo a disposizione del sostituto procuratore Palomba. Immediatamente sottoposto a perquisizione personale, il kossovaro è stato trovato in possesso di oltre 3.500 euro, un telefono cellulare e cinque schede telefoniche che insieme all’auto (una lancia Libra intestata ad altro straniero) sono stati sottoposto a sequestro. Ora i carabinieri continuano le indagini, coordinati dalla procura varesina.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.