Gazzada e Saronno, playoff in salita

7Laghi battuto a Desio, la Freestation si arrende di un solo punto. C2: Casorate scivola ancora, Gallarate ferma Cassano, retrocede il Campus

DNC – Iniziano con due sconfitte i playoff di Gazzada e Saronno che cadono rispettivamente sui campi di Desio e Torino. La caduta più amara è senz’altro quella della Freestation (nella foto: Leva – da roburbasketsaronno.com) che è costretta a capitolare di un solo punto sul campo del Crocetta dopo aver condotto per larghi tratti della gara, compreso un inatteso +17 sul finire del primo quarto (8-25). La Named ha poi iniziato a recuperare, facendo leva sullo scatenato D’Affuso, autore di 32 punti ed enigma per la difesa di Biffi. La gara si è rimessa in parità nel quarto finale quando Saronno ha saputo replicare al primo sorpasso torinese (tripla di De Piccoli per il 64-64 al 39′; partitona dell’esperto lungo con 17 punti e 11 rimbalzi) ma poi Berta e Giordana hanno chiuso i conti sul 67-66, con tiro della disperazione di Borroni non andato a buon fine.
Gazzada invece non è riuscita a ribaltare il pronostico contro una RimaDesio che si conferma in gran forma, trascinata dal trio Marinò-Rossetti-Meregalli (59 punti in tre). La squadra di Colombo ha subito una flessione nei periodi centrali e così al 30′ il match era già indirizzato verso la Brianza (51-37). Uno sprazzo di Gorini – 18 con 4/8 da 3 punti – ha permesso al 7Laghi di tornare sotto le dieci lunghezze di distacco in un paio di occasioni ma non è bastato per terminare la gara sul 76-62. Tra i gialloblu si è rivisto Moraghi (3 in 22′) che ha dato un contributo per reggere l’urto a rimbalzo, statistica comunque favorevole a Desio.
Negli altri confronti, Domodossola fa saltare il fattore campo vincendo a Bra mentre Oleggio cede di sei punti a Pavia. 7Laghi e Saronno tornano in campo per gara2 mercoledì 8 maggio alle 21.

C REGIONALE – La lunga marcia di Cassano Magnago si ferma nel derby interno contro Gallarate dopo ben 15 vittorie consecutive. Non bastano i 17 di Beretta per una Mazza comunque già ai playoff e vicina al secondo posto; Canavesi (18) è il top scorer per Gallarate. Il Girone C è vinto da Nerviano che batte Casorate 79-77 (canestro decisivo di Crippa) nel big match con un Rondena da 45 punti e rischia di tagliar fuori la Hydrotherm capolista per mesi (Kakad 23). I sogni di gloria di Daverio (Clerici 17) terminano invece con una pesante sconfitta a Pavia. Sul fondo è retrocessione certa per il Campus battuto nettamente in casa da Tradate (Muraca 14, Ciardiello 21). Importante vittoria invece per Cislago (Cattaneo 17) che condanna Cesano ai playout e scavalca il Bosto – battuto a Opera, Missoni e Bovolenta 19 – impegnato sullo stesso fronte. Infine bel successo per la Valceresio (Iovene 29) a Cornaredo.
Girone CLa situazione

D REGIONALE – Ormai definite le prime quattro posizioni del girone D, tutte appannaggio di formazioni pavesi. Gavirate perde a Luino 82-63 ma mantiene il quinto posto con due lunghezze sul Verbano. Vittoria con 100 punti di Busto sul malcapitato Sedriano mentre Fagnano si prende due punti superando Pavia. Derby vibrante tra Venegono e Somma, vinto di un punto dal Nelson; Marnate infine la spunta su Vittuone.
Girone DLa situazione

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.