Grazie dottor Cantore

A fine maggio va in pensione il responsabile della "day surgery" dell'ospedale di Circolo. Arrivato nel 1987, lavorò nell'equipe di Renzo Dionigi

 Dopo 26 anni di attività all’ospedale di Circolo va in pensione  il dott. Martino Cantore, responsabile della Day Surgery,  servizio di chirurgia  che prevede la dimissione del paziente poche ore dopo l’intervento. 

Alla competenza il dott. Cantore  unisce nella sua professione grande umanità: migliaia di pazienti e tutti coloro che hanno lavorato al suo fianco lo ricorderanno con  grande stima.
 
Al “Circolo” era approdato  nel 1987, aveva lavorato con il professor Dionigi dal giorno dell’apertura di Chirurgia 1: con alle spalle l’esperienza di  4500 interventi, molti di chirurgia maggiore, 700 da primo operatore, e l’attività clinica nel reparto, dal 1994 eccolo nella prima linea di un Pronto Soccorso  storico per la professionalità di medici e paramedici. Martino Cantore completò la sua esperienza: alle migliaia di visite, interventi  e medicazioni che si sommeranno negli anni ecco aggiungersi  gli apparecchi gessati e successivamente anche un’attività ambulatoriale che comporterà nel tempo 7000 interventi. 
 
Con il 2003, dopo  un  breve passaggio  come direttore dello staff della direzione sanitaria ,  ecco la nomina a responsabile  della Day Surgery e del sistema poliambulatoriale. Il reparto sotto la sua guida nel giro di 10 anni è passato dai circa 500 interventi annuali del 2003 agli oltre 6000 del 2012..
La Day Surgery del “Circolo”  è il secondo centro lombardo per volumi di attività alle spalle soltanto della clinica Humanitas di Rozzano che però non è un ospedale pubblico 
ma è privato convenzionato.
 
Il nostro centro, che  accoglie molti pazienti anche da altre regioni limitrofe, è oggetto di attenzione  negli ambienti sanitari:spesso è invitato ai congressi nazionali, parecchi medici  vengono a studiarlo.
 
Martino Cantore ha servito bene la nostra  comunità e lo ha fatto in silenzio, mai cercando la ribalta. Per quanto ha fatto anche noi di Varesenews lo ringraziamo con riconoscenza e simpatia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.