“I marziani siamo noi” ad Astrolandia 2013

C’è grossa attesa a Comerio per la serata di Sabato 4. Al salone polivalente il famoso astrofisico Giovanni Bignami parlerà sul tema: "I marziani siamo noi"

C’è grossa attesa a Comerio per la serata di Sabato 4 maggio, alle 21, al salone polivalente (nei pressi del Comune) per la presenza del famoso astrofisico Giovanni Bignami, che parlerà sul tema: "I marziani siamo noi".

La serata si inserisce in una serie di manifestazioni che stanno accompagnando la mostra Astrolandia 2013, che, grazie all’impegno di Antonio Paganoni dell’Associazione il Sestante, della Biblioteca Civica locale e del GAT, Gruppo Astronomico Tradatese, fa una rassegna di tutte le massime scoperte planetarie degli ultimi 25 anni, comprese le immagini di Curiosity su Marte.

Ad Astrolandia 2013 si possono anche ammirare modelli dinamici dei pianeti e delle eclissi, copie di telescopi antichi nonché una copia esatta, in formati 1:1 della capsula Casper (scesa sulla Luna con Apollo 16) fornita dalla Fondazione FOAM13. Il tutto confezionato da Antonio Paganoni, falegname di professione ma astrofilo da sempre appassionato di strumenti antichi e moderni di didattica astronomica.

Grazie alla sua impostazione didattica, Astrolandia 2013 sta avendo un grande successo tra tutte le scuole della provincia. La mostra si chiuderà ufficialmente domenica 5 Maggio (ma se qualche scuola vuole ancora prenotarsi per la prossima settimana può farlo) e la presenza del Prof. Giovanni Bignami sabato sera 4 maggio sarà un po’ il definitivo fiore all’occhiello. Bignami illustrerà la tesi di uno dei suoi libri più famosi, quella secondo cui la vita sulla Terra potrebbe NON essere nata sulla Terra, ma potrebbe essere piovuta sul nostro pianeta dall’esterno, addirittura da Marte.

Astrofisico per passione, ma affascinato da molte altre discipline, Giovanni Bignami è tra gli scienziati più autorevoli nel settore della ricerca spaziale. Accademico linceo e membro dell’Accademia di Francia, ha ricevuto riconoscimenti e premi in tutto il mondo. Insegna allo IUSS di Pavia, un’università senza barriere tra discipline. Ha diretto progetti internazionali in Europa e in Francia, paese che gli ha conferito la Legion d’onore. E’ il primo italiano eletto alla presidenza del COSPAR, il comitato mondiale della ricerca spaziale. E’ stato presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana ed è attualmente presidente dell’Istituto Nazionale di Astrofisica. Crede nella comunicazione della scienza, ma anche nel fare politica della ricerca. Ha pubblicato otto libri, in quattro lingue, tra i più recenti : I marziani siamo noi (Zanichelli, 2010), tradotto in inglese, francese, tedesco e cinese, Cosa Resta da Scoprire (Mondadori 2011), in corso di pubblicazione in inglese, Il futuro spiegato ai ragazzi (Mondadori 2012) scritto assieme a Cristina Bellon. E’ in uscita in questo mese, sempre per Mondadori, inoltre, il suo ultimo volume, dal titolo "Il mistero delle sette sfere".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.