Il Cesvov premia il volontariato della Provincia

Sono numerosi e provengono da tutta la provincia i premiati con il "Sole d'Oro" per l'attività svolta a favore di chi ha bisogno: dai disabili ai tossicodipendenti passando per anziani, poveri e animali.

E’ da 14 edizioni che il Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Varese assegna il cosiddetto "Sole d’Oro", una benemerenza riconosciuta ai 10 volontari della zona che si siano particolarmente distinti nella promozione del volontariato e dei valori della solidarietà. Come ha ricordato il presidente di CESVOV, Guido Ermolli, «oggi premiamo solo la punta di un iceberg che rappresenta persone che aiutano altre persone» attraverso un supporto «che non è solo materiale ma che è anche e sopratutto amicale e di sostegno».
Quest’anno i 10 premiato sono Marco Astuti che da 14 anni si occupa quasi a tempo pieno dell’Associazione Amici di Monsignor Patriarca, promuovendo i progetti del vescovo Patriarca in Zambia. Don Cesarino Catella, sacerdote da 68 anni, è stato omaggiato per aver ideato e realizzato la Casa San Giorgio a Origgio. Il maestro del lavoro Ettore Gallazzi ha invece ricevuto il suo premio per la sua presenza nell’officina della Comunità Marco Riva di Busto Arsizio in cui opera da 23 anni a fianco di ragazzi con problemi di tossicodipendenza. Peppino Martino è a finco dei malati di parkinson, essendo il co-fondatore della sezione Aip di Varese grazie alla quale ha contribuito alla realizzazione di una serie di importanti iniziative per chi soffre di questa malattia. Da 25 anni, invece, accanto ai disabili c’è Marinetta Molinari che con l’associazione Polha dedica moltissimo del suo tempo all’assistenza verso queste persone.
Rosanna Moneta è stata invece alla base della fondazione del coordinamento associazioni del distretto di Saronno mentre Olga Scremin è da 30 anni che si occupa dei gatti con la sua oasi felina. Al fianco degli anziani impegnati nell’Università della Terza Età c’è Renato Pandini che a 90 anni rappresenta la memoria storica dell’associazione. Camilla Zanzi si occupa dal 1997 della delicata condizione delle donne maltrattate, essendo lafondatrice della associazione Eos. Sul piano della sanità, infine, Giusi Zarbà è uno dei pilastri della associazione Volontari Ospedalieri

 mettendo al servizio degli altri la sua capacità di ascolto e la sua disponibilità all’aiuto.
Premiati anche alcuni giovani attivi nel volontariato. Ad Zakir Ahammad Kabir, ad esempio, è stata riconosciuta l’attività all’interno di Auser mentre Kledja Ndoci è stata premiata per il servizio nell’associazione Buzzi Nacchui. Gioele Cremonese e Marta Resta, infine, sono stati premiati per il lavoro che svolgono da giovanissimi all’interno del Cre Arca del Seprio accanto agli animali e alle persone che frequentano il centro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.