Il comune rispetta il patto di stabilità “ma è un bagno di sangue”

Il consiglio ha approvato in rendiconto economico del 2012, ma l’assessore Mario Santo non ha nascosto le difficoltà a cui l’amministrazione è andata incontro

Il comune di Saronno ha rispettato il patto di stabilità, ma non senza sofferenze per i conti pubblici. Il tutto è stato illustrato dall’assessore Mario Santo, durante l’ultimo consiglio comunale: «Anche quello di quest’anno è stato un bilancio difficile da chiudere i legacci del patto di stabilità hanno stretto l’Amministrazione in una morsa rendendo difficile mantenere anche i servizi ai cittadini. Siamo riusciti a far quadrare i conti preservando i servizi sociali che abbiamo potuto mantenere allo stesso livello anche grazie alla contrazione delle spese – ha spiegato l’assessore -. La situazione della città sarebbe positiva se non fosse che ogni anno dobbiamo contribuire al rimborso e al contenimento debito nazionale. Una forzatura che ci porta dall’equilibrio al disavanzo. Abbiamo pienamente rispettato il Patto di stabilità ma questo ha provocato un “bagno di sangue” per tutta la città dall’Amministrazione, alle famiglie, dalle imprese alle associazioni».

L’avanzo di amministrazione nel 2012 è di 470 mila euro. «Vuol dire che c’è un equilibrio nella gestione dell’Amministrazione e che avremo anche I mezzi per pagare in caso di necessità – ha illustrato l’assessore Santo.

Il documento è poi stato approvato con i 17 voti della maggioranza di centrosinistra e liste civiche che erano presenti in consiglio. Contrati gli 11 della minoranza. A seguire un resoconto del dibattito con consultivo con i cittadini e con i consiglieri comunali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.