Il consulente del tribunale intasca la mazzetta, chiesto il giudizio immediato

Comparirà giovedì davanti al Gup l'ingegnere che nell'ottobre del 2012 venne colto in flagrante mentre intascava una tangente da 5 mila euro da un imprenditore per il quale avrebbe dovuto stilare una relazione tecnica favorevole

Dovrà presentarsi domani, giovedì, davanti al giudice per l’udienza preliminare dello stesso tribunale dove è comparso varie volte come consulente, R.H. che proprio nel ruolo di pubblico ufficiale, per il quale si presta anche un giuramento, ha indotto alla concussione il titolare di una società coinvolto in una causa civile in cambio di una relazione tecnica redatta a suo favore. L’uomo, ingegnere rinomato nel mondo delle costruzioni energeticamente sostenibili, è stato arrestato nell’ottobre del 2012 a Busto Arsizio, in flagranza di reato mentre riceveva i soldi dall’imprenditore, una somma complessiva di 5000 euro come parte dell’intera cifra richiesta, 13 mila euro. Il pubblico ministero Pasquale Addesso (foto a sin.) ha chiesto per lui il rito immediato. Rischia una pena da 4 a 12 anni di carcere.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.